FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3969827
Home » Attualità » Piano nazionale di ripresa e resilienza » Quarto incontro tavolo tecnico PNRR Ministero/Sindacati. Nessuna riposta concreta ai problemi denunciati dalla FLC CGIL

Quarto incontro tavolo tecnico PNRR Ministero/Sindacati. Nessuna riposta concreta ai problemi denunciati dalla FLC CGIL

Istruzioni operative e divari territoriali ancora in alto mare. Nessuna chiarezza prima di agosto sulla gestione dei fondi da parte delle scuole dimensionate. Non risolto il problema degli anticipi di cassa da parte delle scuole.

29/04/2024
Decrease text size Increase  text size

Si è svolto il 29 aprile il quarto incontro del tavolo tecnico sul PNRR alla presenza delle organizzazioni sindacali. L’amministrazione rappresentata dal direttore Generale dell’Unità di Missione sul PNRR dott.ssa Montesarchio, in apertura dei lavori, ha segnalato la regolare ripresa degli appuntamenti del tavolo.

L’Unità di Missione ha reso nota una interlocuzione con il MEF per verificare la possibilità di un adeguamento delle scadenze e di erogare un acconto intermedio alle scuole in sofferenza per gli anticipi di cassa sulle forniture. In arrivo, inoltre, il più volte annunciato kit per la definizione degli incarichi e per gli affidamenti agli operatori economici relativi alle azioni previste per STEM e Multilinguismo (DM 65/2023) mentre è necessario ancora un approfondimento per l’emanazione delle istruzioni operative sulla linea di investimento dei divari territoriali (DM 19/2024). Entro la fine di maggio verranno erogati gli acconti per l’inizio delle attività previste per STEM e Multilinguismo e per la transizione digitale (DM 65 e DM 66). Invece non arriveranno, come da noi richiesto, le istruzioni relative alla gestione dei fondi delle scuole dimensionate poiché i dati del dimensionamento stesso, secondo l’Unità di Missione, non saranno disponibili prima della fine di agosto.

Nel nostro intervento abbiamo dichiarato l’insufficienza delle risposte dell’Amministrazione e sottolineato per l’ennesima volta tutte le criticità relative alla gestione dei fondi PNRR che, anche in questo tavolo, non hanno trovato un concreto riscontro. Abbiamo ribadito: la tempistica stringente, i carichi di lavoro enormi dei ds, dsga e delle segreterie ormai al collasso, la mancata proroga dei collaboratori scolastici, il problema degli anticipi di cassa, il rallentamento delle forniture da parte delle ditte che sta creando problemi in fase di rendicontazione alle scuole, i compensi dei dirigenti scolastici.  

A margine dell’incontro abbiamo segnalato la necessità di trovare soluzione per l’inserimento a Sidi, dopo la scadenza del 31 marzo, dei contratti degli assistenti PNRR. Abbiamo proposto al ministero di farsi carico di questa problematicità attraverso una norma/provvedimento che modifichi il termine in questione.

Ancora una volta l’Amministrazione non tiene in alcun conto le difficoltà e le esigenze delle scuole. Si confermano tutte le ragioni della nostra protesta. 

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI