FLC CGIL
Sciopero 8 marzo 2024

https://www.flcgil.it/@3967085
Home » Attualità » Piano nazionale di ripresa e resilienza » PNRR: pubblicato dopo sei mesi il decreto sull’organizzazione e funzionamento della Direzione generale presso la Scuola di alta formazione dell’istruzione

PNRR: pubblicato dopo sei mesi il decreto sull’organizzazione e funzionamento della Direzione generale presso la Scuola di alta formazione dell’istruzione

In attuazione della Missione 4, componente 1, riforma 2.2 del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

27/03/2023
Decrease text size Increase  text size

Si va progressivamente e faticosamente delineando la struttura organizzativa della Scuola di alta formazione dell’istruzione.

Emergenza Coronavirus COVID-19 e PNRR: notizie e provvedimenti

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza prevede l’istituzione di un organismo qualificato deputato alle linee di indirizzo della formazione del personale scolastico, alla selezione e al coordinamento delle iniziative formative. L'attuazione di un sistema di formazione iniziale e continua ha l’obiettivo di superare l'attuale frammentazione dei percorsi formativi, che al momento non sono oggetto di una strategia nazionale unificata (Missione 4, componente 1, riforma 2.2).

In applicazione di tale riforma, il decreto legge 36/22 ha istituito la Scuola di alta formazione dell'istruzione.

In particolare la Scuola

  1. promuove e coordina la formazione in servizio dei docenti di ruolo, in coerenza e continuità con la formazione iniziale
  2. coordina e indirizza le attività formative dei dirigenti scolastici, dei direttori dei servizi amministrativi generali, del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, garantendo elevati standard di qualità uniformi su tutto il territorio nazionale
  3. assolve alle funzioni correlate alla formazione continua degli insegnanti
  4. sostiene un'azione di costante relazione cooperativa e di coprogettazione con le istituzioni scolastiche per la promozione della partecipazione dei docenti alla formazione e alla ricerca educativa nelle medesime istituzioni.

Organi della Scuola sono il Presidente, il Comitato d'indirizzo e il Comitato scientifico internazionale.

Il Presidente è nominato con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell'istruzione ed è scelto tra professori universitari ordinari o tra soggetti con competenze manageriali dotati di particolare e comprovata qualificazione professionale nell'ambito dell'istruzione e formazione. Dura in carica quattro anni e può essere confermato una sola volta. Il Presidente è responsabile dell'attività didattica e scientifica della Scuola ed elabora le strategie di sviluppo dell'attività di formazione.

Il Ministero dell’Istruzione con l’avviso pubblico 476 del 2 marzo 2023 ha avviato le procedure per la presentazione delle candidature a Presidente della Scuola. La scadenza era il 17 marzo 2023.

Il Comitato scientifico internazionale è composto da un massimo di sette membri, nominati con decreto del Ministro dell'istruzione e rimane in carica quattro anni. Esso viene istituito per adeguare lo sviluppo delle attività formative del personale scolastico alle migliori esperienze internazionali e alle esigenze proprie del sistema nazionale di istruzione e formazione.

Il Ministero dell’Istruzione con l’avviso pubblico 746 del 24 marzo 2023 ha avviato le procedure per la presentazione delle candidature a componente del Comitato scientifico. La scadenza è l’8 aprile 2023.

Il Comitato d'indirizzo si compone di cinque membri, tra i quali i presidenti dell'INDIRE e dell'INVALSI e due componenti nominati dal Ministro dell'istruzione tra personalità di alta qualificazione professionale. Il Comitato d'indirizzo rimane in carica tre anni e, tramite il direttore generale cura l'esecuzione degli atti, predispone le convenzioni e svolge le attività di coordinamento istituzionale della Scuola.

Il Ministero dell’Istruzione con l’avviso pubblico 477 del 2 marzo 2023 ha avviato per le procedure per la presentazione delle candidature a Presidente della Scuola. La scadenza era il 17 marzo 2023.

Presso la Scuola è istituita una Direzione generale. Con Decreto Ministeriale 255 del 27 settembre 2022, ma pubblicato il 21 marzo 2023, sono stati definiti l’organizzazione e il funzionamento di tale Direzione generale.

Alla Direzione generale della Scuola di alta formazione dell’istruzione è preposto un Direttore generale che ha la responsabilità della gestione dell'ente. L’incarico di Direttore generale dura tre anni ed è rinnovabile una sola volta. Nella Direzione generale non può essere impiegato a qualunque titolo personale docente del comparto Scuola.

Con Avviso di interpello 21 del 20 marzo 2023 è stata avviata la procedura di conferimento dell’incarico di direttore generale. Le candidature possono essere presentate entro il 3 aprile 2023

Nell’ambito della Direzione generale è istituito un ufficio dirigenziale non generale a cui è preposto un dirigente con incarico di livello dirigenziale non generale.

La dotazione organica della Scuola è composta oltre che dal Direttore generale e dal dirigente non generale, da 12 posti.