FLC CGIL
Sciopero 8 marzo 2024

https://www.flcgil.it/@3966028
Home » Attualità » Istruzione degli adulti » PNRR e CPIA: stanziati 11,7 milioni di euro per interventi connessi con l’investimento Scuola 4.0

PNRR e CPIA: stanziati 11,7 milioni di euro per interventi connessi con l’investimento Scuola 4.0

Reso pubblico uno specifico decreto ministeriale. Il riparto avverrà in parti uguali tra CPIA garantendo il 40% alle istituzioni del Mezzogiorno.

27/09/2022
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

È stato pubblicato il decreto ministeriale 222 dell’11 agosto 2022 (registrato dalla Corte dei Conti il 19 settembre 2022) che individua la destinazione delle risorse per l’attuazione diprogetti in essere” del PNRR nell’ambito delle linee di investimento 2.1 “Didattica digitale integrata e formazione alla transizione digitale per il personale scolastico” e 3.2 “Scuola 4.0: scuole innovative, cablaggio, nuovi ambienti di apprendimento e laboratori”.

Come è noto una parte delle risorse PNRR sono utilizzate per sostituire quelle impegnate per interventi in essere, ossia effettuati e/o da effettuare, liberando così altrettanti fondi nazionali.
Al tempo stesso ricordiamo che una delle criticità segnalate nell’ambito dell’investimento 3.2 “Scuola 4.0: scuole innovative, cablaggio, nuovi ambienti di apprendimento e laboratori” del PNRR è la mancata inclusione dell’istruzione degli adulti e, quindi, dei CPIA.

Il DM 222/18 destina 11,7 milioni di euro al fine di sviluppare gli ambienti di apprendimento innovativi negli spazi didattici appartenenti direttamente ai CPIA, che, come già detto, non costituiscono oggetto di intervento nell’ambito delle risorse comunitarie del PNRR relative all’investimento 3.2. Le risorse provengono per 3,008 milioni di euro dal “Fondo per l’innovazione digitale e la didattica laboratoriale” per il 2022 e per la restante cifra dallo stanziamento di bilancio del medesimo fondo relativo al 2023.

Con decreto del Direttore generale e coordinatore dell’Unità di missione del Piano nazionale di ripresa e resilienza sarà definito il riparto dei fondi sulla base dei seguenti criteri

  • deve essere assicurata la percentuale del 40% alle istituzioni delle regioni del Mezzogiorno e il 60% a quelle delle regioni del centro-nord
  • nell’ambito di tali macroaree le risorse saranno ripartite in parti uguali tra CPIA.

I fondi saranno sono utilizzati per il finanziamento di interventi costituenti “progetti in essere relativi all’investimento 3.2 “Scuola 4.0: scuole innovative, cablaggio, nuovi ambienti di apprendimento e laboratori” della Missione 4 – Istruzione e Ricerca – Componente 1 – Potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione: dagli asili nido alle Università – del PNRR e del Piano “Scuola 4.0” e concorrono al raggiungimento di target e milestone del PNRR.