FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

https://www.flcgil.it/@3965149
Home » Scuola » Precari » Scuola secondaria, docenti: cosa prevede la riforma del reclutamento e perché va cambiata

Scuola secondaria, docenti: cosa prevede la riforma del reclutamento e perché va cambiata

Il 30 maggio le lavoratrici e i lavoratori della scuola in sciopero. Cambiamo il decreto legge 36/22 e diamo forza alle richieste dei precari.

11/05/2022
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Formato testuale

Scheda in formato .pdf


La riforma del reclutamento del Ministro Bianchi: cosa prevede?

  Tre step

  1. Percorso abilitante - 60 CFU/CFA
    - si accede con prove in ingresso
    - si supera prova scritta e prova orale con lezione simulata
     
  2. Concorso
    Prova scritta, orale e valutazione del titoli
     
  3. Periodo di prova in servizio
    Test finale scritto e valutazione conclusiva del dirigente scolastico
     

Percorsi abilitanti 

  • Prevedono 60 CFU/CFA di cui almeno 20 CFU di tirocinio
  • Si accede durante la laurea oppure dopo
  • I posti sono attivati sulla base del fabbisogno di docenti
  • Per il tutoraggio e risorse sono prese dal budget della Card docente
  • Il costo del corso è a carico dei partecipanti
  • C’è una prova finale con prova scritta e lezione simulata
     

Concorsi, come saranno?

  • I concorsi saranno banditi con cadenza annuale
  • Fino al 2024 > prova scritta a quiz o strutturata + orale
  • Dal 2025 > prova con domande a risposta aperta
  • Docenti con 3 anni di servizio nelle scuole statali nei 10 precedenti di cui 1 sulla classe/tipologia di posto specifica: rimane valida la riserva di posti del 30%
     

Concorsi: come si accede?

  • Fino al 2024 (fase transitoria) > titolo vigente + 30 CFU
  • Chi entra senza abilitazione è inserito in una graduatoria specifica e chiamato in subordine rispetto agli abilitati
  • Docenti, dal 2025 > laurea magistrale/diploma di II livello AFAM + abilitazione
  • ITP, dal 2025 > laurea o diploma AFAM di I livello + abilitazione
  • Posti di sostegno > specializzazione nel sostegno
  • Precari con tre anni di servizio nelle scuole statali nei cinque precedenti > senza abilitazione.
     

Dopo il concorso?

  • I docenti non abilitati: sottoscrivono un contratto a tempo determinato fino al 31 agosto e acquisiscono 30 CFU/CFA con oneri a proprio carico.
  • Se superano la prova finale (esame scritto + lezione simulata) > sono assunti a tempo indeterminato.
  • Periodo di prova: 180 giorni di servizio e 120 giorni di lezione + test finale + valutazione da parte del dirigente scolastico
  • Finalmente... Effettiva immissione in ruolo
     

Criticità e proposte di soluzioni

Criticità Soluzioni
Nessun accesso allabilitazione per i precari Quote di posti dei percorsi abilitanti riservate ai precari
L’accesso al ruolo è un percorso a ostacoli Ridurre le prove, dopo l’abilitazione lezione simulata e accesso al ruolo
Costi della formazione scaricati sui corsisti I corsi nelle università statali sono pagati dallo Stato