FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3965425
Home » Scuola » Precari » Nomine da 1 fascia GPS sostegno finalizzate alle assunzioni a tempo indeterminato: informativa sul decreto che regolamenterà la procedura

Nomine da 1 fascia GPS sostegno finalizzate alle assunzioni a tempo indeterminato: informativa sul decreto che regolamenterà la procedura

Il Ministero ha illustrato la bozza di decreto che definisce il funzionamento della procedura che è stata prorogata per l’a.s. 2022/23.

16/06/2022
Decrease text size Increase  text size

Normativa di riferimento: il decreto “milleproroghe” - art. 5-ter del DL 228 del 30 dicembre 2021, recante Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi”, convertito, con modificazioni, dalla Legge n. 15 del 25 febbraio 2022 ha prorogato per lanno scolastico 2022/2023 la procedura straordinaria di assunzioni da GPS 1 fascia sostegno.

Quali posti: la procedura assegna i posti di sostegno vacanti e disponibili che residuano dopo le immissioni in ruolo disposte annualmente dalle GM e dalle GAE, al netto dell’accantonamento dei posti eventualmente da assegnare ai concorsi ordinari (decreti dipartimentali 21 aprile 2020, numeri 498 e 499 e successive modificazioni e integrazioni) qualora le relative procedure non siano ancora concluse.

Platea dei docenti coinvolti: sono quelli inseriti nella 1 fascia GPS sostegno, compresi coloro che scioglieranno la riserva dopo il 20 luglio.

Cosa prevede la procedura:

  • l’assegnazione di un contratto a tempo determinato ai docenti che sono iscritti nella prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze per i posti di sostegno. Il contratto a tempo determinato di cui al comma 1 è proposto esclusivamente nella provincia e nelle tipologie di posto per le quali il docente risulta iscritto nella prima fascia delle GPS per i posti di sostegno e per le quali produca domanda.
  • Svolgimento del percorso annuale di formazione iniziale e superamento della prova disciplinare di idoneità
  • Immissione in ruolo con decorrenza giuridica dal 1° settembre 2022.

Come si presenta la domanda: gli aspiranti manifestano la volontà di partecipare alla procedura e attestano il possesso dei requisiti tramite istanza nella stessa provincia nella quale risultino iscritti nella prima fascia delle GPS per il posto di sostegno in modalità telematica attraverso lapplicazione Istanze on Line (POLIS)”.

Cosa si indica nella domanda: le tipologie di posto per le quali, avendone titolo, si intende partecipare alla procedura e lordine di preferenza delle istituzioni scolastiche distinto per tipologia di posto; è possibile esprimere le preferenze di sede anche attraverso lindicazione sintetica di comuni e distretti.

Pubblicazione preventiva dei posti disponibili: gli USR indicano il numero di posti disponibili in ogni istituzione scolastica, distinti per tipologia di posto.

Assegnazione dei posti: gli Uffici verificano le istanze presentate, assegnano gli aspiranti alle singole istituzioni scolastiche attraverso una procedura automatizzata nellordine delle tipologie di posto indicate e delle preferenze espresse, sulla base della posizione rivestita nella prima fascia delle GPS di sostegno. In caso di indicazione di preferenze sintetiche, lordine di preferenza delle istituzioni scolastiche allinterno del comune o del distretto è effettuato sulla base dellordinamento alfanumerico crescente del codice meccanografico.
Gli esiti dellindividuazione sono comunicati a cura degli uffici territoriali ai docenti e alle scuole interessate.

Percorso anno di formazione e prova di idoneità: i candidati indiziati e assegnati alla scuola con contratto a TD al 31 agosto svolgono il percorso annuale di formazione iniziale e prova (articolo 13 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59).
A seguito della positiva valutazione del percorso i docenti sostengono una prova disciplinare che è superata dai candidati che raggiungono una soglia di idoneità, quindi non è prevista lattribuzione di un punteggio. La prova è valutata da una commissione esterna allistituzione scolastica di servizio. In caso di positiva valutazione del percorso annuale di formazione e prova e di giudizio positivo della prova disciplinare, il docente è assunto a tempo indeterminato, a decorrere dal 1° settembre 2022, quindi beneficia della retrodatazione giuridica dell’assunzione a TI.

Prova disciplinare: consiste in un colloquio di idoneità volto a verificare, in relazione ai programmi di cui, rispettivamente, al punto A.4 dellallegato A al decreto del Ministro 5 novembre 2021, n. 325, per la scuola dellinfanzia e primaria e al punto A.2.1 dellAllegato A al decreto del Ministro 9 novembre 2021, n. 326 per la scuola secondaria di primo e secondo grado, il possesso e corretto esercizio, in relazione allesperienza maturata dal docente e validata dal positivo superamento dellanno di formazione inziale e prova, delle conoscenze e competenze finalizzate a una progettazione educativa individualizzata che, nel rispetto dei ritmi e degli stili di apprendimento e delle esigenze di ciascun alunno, individua, in stretta collaborazione con gli altri membri del consiglio di classe, interventi equilibrati fra apprendimento e socializzazione e la piena valorizzazione delle capacità e delle potenzialità possedute dal soggetto in formazione.

Tempistica della prova: lo svolgimento si conclude entro il mese di luglio 2023.

Quadri di riferimento valutazione prova: sono quelli redatti dalla Commissione nazionale costituita con decreto del Ministro 5 maggio 2022, n. 109, per la valutazione della prova di cui allarticolo 8, comma 1, lettera b), del decreto del  Ministro 30 luglio 2021, n. 242.

Le nostre osservazioni

Come FLC CGIL rinnoviamo la nostra soddisfazione per la proroga delle assunzioni da GPS 1 fascia sostegno, una misura che abbiamo fortemente voluto e per la quale ci siamo battuti, rispetto alla quale quindi abbiamo avuto un’importante vittoria.

Le richieste fatte al Ministero riguardano le tempistiche per le domande, che dovrebbero partire dopo il 20 luglio, ovvero dopo lo scioglimento della riserva da parte degli specializzandi del VI ciclo del Tra sostegno.

Tempi distesi per la presentazione delle domande, su cui il Ministero ancora non si è pronunciato.

Possibilità di partecipazione per il personale di ruolo, in applicazione dell’art. 36 del CCNL, che viene confermata.

Andrà inoltre chiarito se questa procedura segue o precede, come da noi auspicato, la call veloce, che quest’anno a normativa vigente è confermata.