FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3969914
Home » Attualità » Sindacato » “Non potevano essere che lì”: 27 e 28 maggio, la FLC CGIL a Brescia per i cinquant’anni dalla strage di Piazza della Loggia

“Non potevano essere che lì”: 27 e 28 maggio, la FLC CGIL a Brescia per i cinquant’anni dalla strage di Piazza della Loggia

Una ricorrenza carica di significato per la nostra organizzazione e per l’Italia. Oggi come allora, nel nome dell’antifascismo.

26/05/2024
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Il prossimo 28 maggio ricorrerà il 50° anniversario della strage di Piazza della Loggia a Brescia dove una bomba esplose durante una manifestazione contro il terrorismo neofascista indetta dai sindacati e dal Comitato Antifascista uccidendo otto manifestanti. Fu uno degli attentati terroristici più gravi degli “anni di piombo” che tra le vittime vide cinque insegnanti iscritti all’allora CGIL scuola. Una ricorrenza che, anche per questo, resta carica di significati per la nostra organizzazione. “Non potevano essere che lì” quegli insegnanti, militanti in un momento storico drammatico, che vedeva l’avanzata del terrorismo nero in tutto il Paese. E non possiamo che essere lì, anche noi, oggi, a ricordare, in forma solenne e collettiva, i caduti in quella terribile circostanza e in particolare le nostre compagne e i nostri compagni iscritti alla CGIL Scuola: Giulietta Banzi Bazoli, Livia Bottardi Milani, Clementina Calzari Trebeschi, Luigi Pinto, Alberto Trebeschi.

Per questo abbiamo deciso di riunire le Assemblee generali della FLC CGIL - nazionale, della Lombardia e di Brescia - nella giornata del 27 maggio presso l’Istituto Istruzione Superiore “Benedetto Castelli” di Brescia per riflettere su un evento storico che ha segnato profondamente la storia del nostro Paese e per interrogarci anche sul ruolo della scuola pubblica e degli insegnanti contro ogni intolleranza e ogni rigurgito neofascista col contributo di studiosi, giornalisti ed esponenti del mondo sindacale nazionale e cittadino. Oltre alla segretaria generale della FLC CGIL, Gianna Fracassi, interverranno la scrittrice Benedetta Tobagi, il giornalista Paolo Berizzi, Tomaso Montanari e Rosy Bindi. È previsto l’intervento di Manlio Milani, presidente dell’associazione dei familiari dei caduti di Piazza della Loggia e concluderà i lavori Maurizio Landini, segretario generale della CGIL.

Per ricordare i giorni della strage sarà allestita una mostra foto documentale dal titolo “Non potevano essere che lì” e durante la giornata saranno premiate le scuole vincitrici del concorso Proteo - FLC CGIL “Verso il 28 maggio, nel 50° della strage di Piazza della Loggia”.

Il giorno seguente, il 28 maggio, parteciperemo alla commemorazione ufficiale in Piazza della Loggia alla quale prenderà parte il segretario generale della CGIL, Maurizio Landini e che vedrà la presenza del Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella.

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI