FLC CGIL
Sciopero 8 marzo 2024

https://www.flcgil.it/@3967814
Home » Attualità » Piano nazionale di ripresa e resilienza » PNRR: pubblicato l’avviso per la costituzione delle “equipe formative territoriali” per il 2023/24 e 2024/25

PNRR: pubblicato l’avviso per la costituzione delle “equipe formative territoriali” per il 2023/24 e 2024/25

Previsto il comando di 20 docenti e l’esonero di 100. Le domande entro il 17 luglio 2023.

03/07/2023
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Il decreto legge 13/23, in continuità con quanto avvenuto nel biennio 2021-2023, ha confermato anche per il biennio 2023-2025 la costituzione delle equipe territoriali formative che assicurano un costante accompagnamento alle istituzioni scolastiche per l’attuazione degli investimenti del PNRR, congiuntamente al Gruppo di supporto alle scuole per il PNRR e con il coordinamento dell’Unità di missione per il PNRR.

A differenza dello scorso biennio in cui era consentito il comando di 20 docenti e il semiesonero al 50% dell’orario di servizio dalle attività didattiche di 200 docenti, è previsto:

  • il comando di 20 docenti
  • un numero massimo di 100 docenti da porre in posizione di esonero dall’esercizio delle attività didattiche.

Per l’individuazione di tale contingente il Ministero dell’Istruzione è autorizzato ad effettuare una nuova procedura di selezione.

In applicazione di tale disposizione normativa è stato emanato un apposito Avviso pubblico con nota del Direttore Generale dell’Unità di Missione PNRR 89398 del 26 giugno 2023.

Con tale Avviso viene indetta una procedura selettiva pubblica mediante comparazione per titoli, esperienze professionali e colloquio.

I venti docenti in posizione di comando da destinare esclusivamente ad azioni di supporto al PNRR sono assegnati uno per ciascuno degli Uffici scolastici regionali e due unità all’Unità di missione del Ministero dell’istruzione (tabella A all’avviso).

I cento docenti in esonero sono ripartiti, a livello regionale, sulla base del numero di istituzioni scolastiche presenti sul territorio secondo quanto previsto nella tabella B, allegata all’avviso.

Domanda di partecipazione

Possono partecipare alla procedura i docenti di ruolo e in servizio presso le istituzioni scolastiche statali, a tempo indeterminato, che abbiano superato il periodo di prova.

I candidati devono presentare la domanda di partecipazione alla procedura di selezione esclusivamente tramite il sistema informativo POLIS Istanze online e non oltre le ore 12.00 del 17 luglio 2023.

Il candidato che intende partecipare alla selezione per i 100 esoneri, può concorrere, a pena di esclusione, per la sola regione in cui si trova la propria sede di titolarità nell’anno scolastico 2023/2024.

Il docente candidato può presentare la propria istanza esclusivamente per una sola tipologia di posizione (comando o esonero), a pena di esclusione.

I dati riportati dal candidato nella domanda assumono il valore di dichiarazioni sostitutive di certificazione rese ai sensi dell’art. 46 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445. Vigono, al riguardo, le disposizioni di cui all’art. 76 del medesimo DPR che prevedono conseguenze di carattere amministrativo e penale per il candidato che rilasci dichiarazioni non corrispondenti a verità.

I candidati sono ammessi alla selezione con riserva di successivo accertamento del possesso dei requisiti di ammissione e dei titoli. In caso di carenza degli stessi, la competente Direzione generale dispone l’esclusione immediata dei candidati in qualsiasi momento della procedura selettiva, anche a seguito dell’eventuale posizionamento utile in graduatoria. L’esclusione è disposta con specifico e motivato provvedimento.

Requisiti

Il personale interessato deve:

  • dimostrare adeguata conoscenza delle riforme nel settore dell’istruzione, delle linee di investimento del PNRR connesse all’innovazione e all’educazione digitale e degli strumenti di attuazione, degli studi, delle ricerche e dei documenti a livello nazionale e internazionale sulla didattica digitale,
  • dimostrare adeguata conoscenza delle metodologie didattiche innovative e dei processi di digitalizzazione delle istituzioni scolastiche, possedere specifiche,
  • possedere specifiche e documentate esperienze:
    • nella gestione e interazione di gruppi di lavoro finalizzati a progettualità complesse,
    • nell’ideazione e realizzazione di contenuti digitali per la didattica,
    • nella progettazione e realizzazione di ambienti digitali per la didattica,
    • nella formazione di docenti e studenti alle competenze digitali
  • avere competenze avanzate di utilizzo di dispositivi digitali.

Per i candidati interessati ai comandi, oltre ai requisiti sopra indicati è richiesta inoltre.

  • un’adeguata competenza nella progettazione, realizzazione e valutazione, di iniziative didattiche e formative complesse,
  • un’adeguata conoscenza dei procedimenti connessi alla gestione delle attività relative all’attuazione del PNRR.

Criteri di valutazione

La valutazione dei candidati è effettuata da una o più commissioni appositamente costituita. Sono attribuiti i seguenti punteggi.

  • titoli culturali e scientifici: max 25 punti
  • esperienze professionali: max 25 punti
  • colloquio tecnico-motivazionale sulla base dei requisiti richiesti: max 50 punti.

Nella Tabella C sono indicati i titoli valutabili e i criteri di valutazione delle esperienze professionali e del colloquio.

Colloquio
Per la selezione dei docenti in posizione di comando è ammesso a sostenere il colloquio tecnico-motivazionale un numero di docenti pari al triplo dei posti disponibili in ciascuna regione e presso il Ministero dell’istruzione, sulla base del più alto punteggio conseguito, fatti salvi eventuali candidati che abbiano conseguito punteggi pari merito.

Per la selezione dei docenti in posizione di esonero è ammesso a sostenere il colloquio tecnico-motivazionale un numero di docenti pari al doppio del numero dei posti disponibili in ciascuna regione.

Il colloquio si svolgerà in modalità di videoconferenza tramite apposita piattaforma.

Per i candidati alla selezione per la posizione di comando presso il Ministero e per la posizione di esonero, le modalità tecniche di svolgimento dell’esame saranno rese visibili ai candidati sul portale “Istanze online”, con almeno cinque giorni di anticipo rispetto alla data fissata per il colloquio.

Per i candidati alla selezione per la posizione di comando presso gli Uffici scolastici regionali, le modalità tecniche di svolgimento dell’esame saranno comunicate tramite l’indirizzo di posta elettronica del candidato.

Graduatorie

Con decreto del Direttore dell’Unità di missione del Piano nazionale di ripresa e resilienza, sono approvate le graduatorie relative alle selezioni per le posizioni di comando presso il Ministero.

Con apposito decreto del direttore dell’Ufficio scolastico regionale competente o loro sostituto sono approvate le posizioni di comando presso gli Uffici scolastici regionali.

Le graduatorie, relative alle selezioni per posizioni di esonero, sono approvate per le posizioni relative al Ministero dell'istruzione con apposito decreto del direttore dell'Unità di missione del Piano nazionale di ripresa e resilienza. (La FLC ha chiesto di chiarire questo punto visto che non vi sono posizioni di esonero presso il Ministero).

Il punteggio minimo per il superamento dell’intera selezione, dato dalla somma dei punti per la valutazione dei titoli, delle esperienze professionali e del colloquio, deve essere pari ad almeno 35 punti. In caso di parità di punteggio, precede il docente più giovane per età.

Le graduatorie hanno validità per gli anni scolastici 2023-2024 e 2024-2025.

Gli Uffici scolastici regionali trasmettono all’Unità di missione del PNRR gli esiti della procedura selettiva e le relative graduatorie per le posizioni di comando.

Comando

I docenti selezionati per la posizione di comando sono assegnati agli uffici individuati dalla tabella A per lo svolgimento esclusivamente di attività di costante accompagnamento alle istituzioni scolastiche per l’attuazione degli investimenti del PNRR, congiuntamente al Gruppo di supporto alle scuole per il PNRR e con il coordinamento dell’Unità di missione per il PNRR. Non è previsto lo svolgimento del servizio ad orario parziale. Durante il comando continuerà ad essere corrisposta la retribuzione in godimento secondo le vigenti disposizioni contrattuali di riferimento.

I docenti individuati con la selezione in posizione di comando operano presso le sedi di servizio dell’Amministrazione centrale o presso gli Uffici scolastici regionali di assegnazione.

L’attività svolta nelle équipe territoriali formative è valida a tutti gli effetti come servizio di istituto nella scuola.

Esonero

Conseguono l’esonero dalle attività didattiche i candidati che si collocano in una posizione utile in relazione al numero dei posti disponibili per regione.

I docenti selezionati per la posizione di esonero sono esonerati dall’esercizio delle attività didattiche per la durata di 2 anni scolastici – 2023/2024 e 2024/2025.

L’incarico di docente in posizione di esonero e componente delle équipe territoriali formative è incompatibile con la contemporanea fruizione di distacchi, comandi o altri incarichi. Ciascun docente dovrà sottoscrivere all’atto di accettazione dell’incarico apposita dichiarazione di assenza di cause di incompatibilità e di conflitto di interessi, anche potenziale.

I docenti individuati con la selezione operano nella regione e nell’area geografica provinciale o territoriale dove è presente la sede di titolarità.

Ad essi si applicano, in materia di ferie, permessi e assenze dal servizio a qualunque titolo effettuate, gli istituti contrattuali del vigente Contratto Collettivo Nazionale di lavoro relativo al personale del comparto “Istruzione e Ricerca”.

L’istituzione scolastica presso la quale il docente continua a essere titolare mantiene la gestione complessiva di tutte le questioni inerenti lo stato giuridico ed economico, comprese le assenze, le ferie e i permessi.

Compiti dell’equipe territoriale

Ai docenti costituenti le équipe formative territoriali possono essere affidati i compiti di:

  • ìsostegno e accompagnamento all’interno alle istituzioni scolastiche del territorio per l’attuazione del PNRR, in particolare delle linee di investimento correlate all’educazione digitale,
  • promozione e supporto alla sperimentazione di nuovi modelli organizzativi, e di metodologie didattiche innovative e allo sviluppo di progetti di didattica digitale, cittadinanza digitale, educazione ai media, intelligenza artificiale,
  • promozione, supporto e accompagnamento per la progettazione e realizzazione di percorsi formativi per docenti sulla transizione digitale con l’utilizzo della piattaforma “Scuola Futura”, anche al fine di favorire l’animazione e la partecipazione delle comunità scolastiche, attraverso la promozione di comunità di pratiche e l’organizzazione di workshop e/o laboratori formativi,
  • documentazione e valorizzazione delle buone pratiche di attuazione delle linee di investimento del PNRR e delle sperimentazioni attivate nelle istituzioni scolastiche, nel campo delle metodologie didattiche innovative.

Risorse

Per la copertura degli oneri derivanti dagli esoneri pari a euro 1.517.098,00 per l'anno 2023, euro 3.792.744,00 per l'anno 2022 e di euro 2.275.647,00 per l'anno 2023, si provvede mediante l’autorizzazione di spesa di cui all’art. 23 comma 1 del decreto legge 13/23.