FLC CGIL
Sciopero 8 marzo 2024

https://www.flcgil.it/@3968169
Home » Attualità » Piano nazionale di ripresa e resilienza » PNRR: emanato l’avviso per l’individuazione di scuole polo per iniziative nazionali di formazione degli studenti e dei docenti al digitale

PNRR: emanato l’avviso per l’individuazione di scuole polo per iniziative nazionali di formazione degli studenti e dei docenti al digitale

Procedura in due fasi. Entro il 12 settembre le scuole secondarie di II grado statali possono presentare la manifestazione di interesse. Rendicontazione a costi reali.

06/09/2023
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

L’Unità di Missione PNRR del Ministero dell’Istruzione con l’avviso pubblico 109449 del 4 settembre 2023 intende individuare istituzioni scolastiche statali del secondo ciclo di istruzione quali “poli per la diffusione dell’innovazione didattica e digitale nell’ambito del PNRR” per la realizzazione di iniziative nazionali per la formazione di personale scolastico, docenti, studenti, mirate al rafforzamento delle competenze digitali e di innovazione, di documentazione e diffusione territoriale delle esperienze didattiche e progettuali maturate nell’ambito del PNRR,  di orientamento e di scambio e disseminazione delle buone pratiche sulla didattica digitale e sulle metodologie innovative, con l’organizzazione di azioni di formazione e coinvolgimento su larga scala di carattere innovativo e laboratoriale.

L’avviso rientra nell'Investimento 2.1: “Didattica digitale integrata e formazione alla transizione digitale per il personale scolastico” (Missione 4 Componente 1) del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ed è emanato in applicazione del decreto ministeriale 161 del 7 agosto 2023 (non ancora noto).

L’avviso contribuisce alla formazione entro il 31 dicembre 2024 di un numero pari ad almeno 650.000 unità di personale scolastico (dirigenti scolastici, DSGA, docenti, personale ATA).

Lo scorso anno il Ministero aveva pubblicato uno specifico avviso finalizzato alla Costituzione di poli territoriali di scuole per la realizzazione di percorsi nazionali di formazione alla transizione digitale e per la diffusione della didattica digitale integrata (QUI l’approfondimento).

Procedura

La procedura si articola in due fasi:

  1. preselezione: costituzione di un elenco delle scuole quali poli di formazione per la diffusione dell’innovazione didattica e digitale, tramite presentazione di una manifestazione di interesse
  2. presentazione del progetto esecutivo per la realizzazione delle iniziative nazionali di formazione e disseminazione delle pratiche didattiche e digitali.

Scuole che possono presentare la candidatura

Possono presentare la manifestazione di interesse le istituzioni scolastiche statali del secondo ciclo di istruzione di tutte le Regioni con esclusione delle Province autonome di Trento e Bolzano e della Regione Autonoma della Vale d’Aosta.

Termini per la presentazione della manifestazione di interesse

Le istituzioni scolastiche del secondo ciclo di istruzione che intendono presentare la propria manifestazione di interesse devono inoltrarla a partire dalle ore 15.00 del 5 settembre 2023 ed entro e non oltre le ore 15.00 del 12 settembre 2023.

Modalità di presentazione della manifestazione di interesse

Le istituzioni scolastiche interessate devono:

  • accedere alla piattaformaFutura PNRR-Gestione Progetti”, disponibile nell’apposita area riservata del portale del Ministero dell’istruzione e del merito, accessibile all’indirizzo https://pnrr.istruzione.it;
  • compilare integralmente il formulario di manifestazione di interesse sulla base delle procedure di cui al presente articolo, disponibile nell’area “Iniziative”.

Le scuole devono:

  1. compilare i campi con i dati necessari, in coerenza con quanto previsto dal presente Avviso;
  2. compilare i dati e le informazioni relativi alla manifestazione di interesse, nonché le relative dichiarazioni;
  3. procedere all’inoltro della manifestazione di interesse, a pena di inammissibilità;
  4. in fase di trasmissione, alla manifestazione di interesse sarà assegnato un numero identificativo, visibile sulla piattaforma.

Criteri di selezione delle manifestazioni di interesse

La selezione delle manifestazioni di interesse pervenute è effettuata da una Commissione di valutazione appositamente nominata dal Direttore generale dell’Unità di missione per il PNRR.

La selezione delle proposte è effettuata sulla base dei seguenti criteri

Criterio

Punteggio massimo

Possesso di rilevanti e significative esperienze didattiche e formative nazionali per lo sviluppo delle competenze digitali di studenti e di docenti, svolte nei precedenti 5 anni, che abbiano coinvolto istituzioni, enti pubblici e privati, scuole e reti di scuole, docenti, studenti, personale scolastico, appartenenti almeno a più di 5 regioni

25

Precedenti iniziative didattiche e formative di carattere nazionale svolte in più regioni italiane e con il coinvolgimento di un ampio numero di partecipanti (per ciascuna iniziativa indicare obbligatoriamente: regione di svolgimento, città, date, titolo dell’iniziativa, numero di partecipanti, regioni di provenienza degli stessi)

20

Disponibilità di risorse umane, finanziarie, logistiche e organizzative, in grado di consentire la gestione di iniziative complesse di larga scala, che possono prevedere la partecipazione anche di centinaia di docenti e studenti provenienti da tutte le regioni

15

Composizione e modalità organizzative del gruppo di lavoro che si prevede di attivare per la gestione delle iniziative  nazionali di formazione e  di disseminazione, in particolare per assicurare solidità e coordinamento dell’organizzazione, svolgimento di procedure amministrativo-contabili complesse, rapidità nella progettazione ed esecuzione nel rispetto dei tempi realizzativi, gestione logistica delle iniziative

15

E Esperienze maturate dal personale che si intende coinvolgere nel progetto nell’organizzazione di iniziative didattiche e formative nazionali su larga scala

15

Capacità documentata di innovazione dei curricoli scolastici, di sperimentazione di buone pratiche e di realizzazione di prodotti e contenuti didattici e digitali di qualità, diffusi a livello nazionale

10

Totale

100

Saranno ritenute ammissibili le manifestazioni di interesse che otterranno un punteggio complessivo superiore a 70 punti nel limite delle risorse disponibili.

Progettazione esecutiva

La seconda fase di selezione è attivata a seguito di uno o più specifici inviti rivolti alle sole istituzioni scolastiche statali del secondo ciclo di istruzione, positivamente selezionate all’esito della prima fase della presente procedura, sulla base dell’ordine di graduatoria, nel limite delle risorse effettivamente disponibili, ed è diretta alla progettazione esecutiva e alla realizzazione delle iniziative nazionali di formazione.

Il progetto esecutivo dovrà essere presentato, utilizzando esclusivamente la piattaforma “Futura PNRR-Gestione Progetti”, disponibile nell’apposita area riservata del portale del Ministero dell’istruzione, accessibile all’indirizzo https://pnrr.istruzione.it, compilando integralmente il formulario di progetto e generando uno specifico CUP (Codice Unico di Progetto).

Spese ammissibili

Le spese che le istituzioni scolastiche beneficiarie possono sostenere sono riferite alle seguenti tipologie:

  • spese di personale connesse con l’organizzazione delle attività didattiche e formative, compresi eventuali rimborsi spesa;
  • beni di consumo e servizi;
  • spese di progettazione e tecnico-operative (spese tecnico-operative strettamente necessarie e indispensabili per la progettazione e gestione delle azioni - max 10% del totale dell'importo finanziato).

Modalità di erogazione delle risorse

Il finanziamento concesso sarà erogato secondo le seguenti modalità

  • il 50% del contributo a titolo di acconto;
  • il restante 50% a saldo, previa rendicontazione delle spese sostenute e dei target e milestone raggiunti in attuazione del PNRR.

Rendicontazione

La rendicontazione delle spese sostenute avviene a costi reali.

La rendicontazione è gestita interamente attraverso la piattaforma “Futura PNRR - Gestione progetti”.

Tutte le rendicontazioni richieste devono essere sottoscritte dal dirigente scolastico e oggetto di controllo da parte dei revisori dei conti delle istituzioni scolastiche, nominati dal Ministero dell’istruzione e dal Ministero dell’economia e delle finanze.