FLC CGIL
Referendum CGIL il lavoro è un bene comune

https://www.flcgil.it/@3968266
Home » Attualità » Piano nazionale di ripresa e resilienza » Agenda sud: pubblicato il decreto con l’elenco delle scuole finanziate con risorse europee

Agenda sud: pubblicato il decreto con l’elenco delle scuole finanziate con risorse europee

265,5 milioni di euro provenienti dal PNRR, dal PON Scuola 2014 - 2020, dal POC Scuola 2014 - 2020, dal Programma Nazionale “Scuola e competenze 2021 - 2027”.

18/09/2023
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

In una precedente notizia avevamo illustrato i contenuti della comunicazione del Ministro Valditara all’evento di lancio del Programma nazionale “Scuola e Competenze 2021- 2027” relativo ad un decreto finalizzato alla riduzione dei divari territoriali e negli apprendimenti destinato ad oltre 2 mila scuole del Mezzogiorno.

Il Ministero ha finalmente pubblicato il decreto ministeriale 176 del 30 agosto 2023 e i relativi allegati.

Come preannunciato, il provvedimento mobilita 265,588 milioni di euro di fondi europei (quindi già assegnati all’Italia) così ripartiti:

  • euro 17.220.000,00 per 123 istituzioni scolastiche secondarie di primo e secondo grado delle regioni del Mezzogiorno individuate dall’Invalsi, per iniziative formative da realizzare negli anni scolastici 2023/2024 e 2024/2025, con risorse della Missione 4 – Componente 1 – Investimento 1.4 del PNRR. Ad ogni scuola è assegnato l’importo di 140 mila euro;
  • euro 31.488.000,00 per le istituzioni sopra indicate per attribuire almeno un’unità di personale supplementare per argomento (italiano, matematica e inglese) e per un minimo di due anni con risorse della Missione 4 – Componente 1 – Investimento 1.4 del PNRR;
  • euro 17.080.000,00, di cui euro 8.540.000,00 a valere sul Programma operativo nazionale "Per la scuola" 2014-2020 per l'anno scolastico 2023-2024 ed euro 8.540.000,00 a valere sul Programma nazionale "PN Scuola e competenze 2021-2027" per 122 scuole primarie delle regioni del Mezzogiorno individuate dall’Invalsi;
  • euro 184.800.000,00 in favore delle 1.906 scuole statali primarie delle regioni del Mezzogiorno. a valere:
    • per euro 92.400.000,00 sul PON "Per la scuola" 2014- 2020 per l'anno scolastico 2023-2024;
    • per euro 92.400.000,00 sul Programma nazionale "PN Scuola e competenze 2021- 2027" per l'anno scolastico 2024-2025.
  • euro 15.000.000,00 provenienti dal Programma Operativo Complementare “Per la scuola“ 2014-2020 finalizzati a realizzare, nell’ambito di Agenda SUD, un progetto pilota nei contesti con maggiore disagio educativo, “affinché le scuole siano poli educativi e presidio di sviluppo dei territori, in rete con altre scuole, enti, istituzioni, associazioni del terzo settore per ridurre i divari territoriali”.

Nell’allegato 1 al decreto sono indicate le 123 scuole secondarie di I e II grado e le 122 scuole primarie oggetto di specifico finanziamento sulla base dei dati relativi alla fragilità negli apprendimenti, come risultanti dalle rilevazioni nazionali dell’INVALSI.

Nell’allegato 2 al decreto sono indicate le 1906 scuole primarie finanziate con i Programmi operativi 2014-2020 e 2021 -2027. Le scuole sono state ripartite in 4 fasce con finanziamenti rispettivamente di 140 mila euro (813 scuola), 100 mila euro (390 scuole), 60 mila euro (448 scuole), 20 mila euro (255 scuole).

L’Unità di Missione PNRR del Ministero dell’Istruzione e l’Autorità di gestione dei Programmi Operativi provvederanno all’adozione dei successivi atti applicativi del decreto.

Trova ulteriore conferma che, in perfetta continuità con il passato, il tema dei divari territoriali e della dispersione scolastica è di fatto appaltata quasi totalmente a fondi europei. Nessun intervento strutturale, quale ad esempio l’elevamento dell’obbligo scolastico, è previsto, rendendo evidente un approccio privo di respiro strategico contro uno dei più gravi drammi del nostro Paese.

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Nei prossimi giorni potrai firmare
per il referendum abrogativo.

APPROFONDISCI