FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

https://www.flcgil.it/@3816083
Home » Attualità » Europa e Mondo » Accessi riservati per il personale precario.

Accessi riservati per il personale precario.

Spagna, Giugno 2001

13/06/2001
Decrease text size Increase  text size

Giugno

Accessi riservati per il personale precario. Se qualcuno pensava che le cosiddette sanatorie fossero un caso solo italiano, farebbe bene a ricredersi. Dopo la Francia, che ancora ultimamente con la legge Sapin ha messo in moto una sorta di canale riservato per l’immissione in ruolo dei precari, adesso è la volta della Spagna. La Commissione del Personale della Conferenza dei Consiglieri dell’Educazione (che riunisce i diversi assessorati regionali spagnoli ai quali è da alcuni anni demandata la gran parte della gestione scolastica) sta lavorando per un decreto che modifichi il sistema di accesso alla funzione pubblica docente regolato finora dal Rd 850/93, al posto del quale sarà promulgata una norma che definisca l’accesso e la mobilità del personale docente, l’acquisizione di nuove specializzazioni, la condizione dei cattedratici e l’accesso alla funzione ispettiva.
Per quel che riguarda l’accesso si parla di una revisione delle prove, della soppressione di una prova nella fase d’esame, del fatto che la prova pratica dovrà consistere nella programmazione di una unità didattica, dell’inaugurazione di un sistema specifico di prove per l’istruzione artistica.
Ciò tuttavia non cambia la sostanza selettiva dei concorsi. I sindacati Stes, Ela, Csif e Fete-Ugt presenteranno perciò ai responsabili del Ministero dell’educazione una proposta unitaria basata sul vincolo delle prove alla pratica docente, sulla semplificazione delle prove attuali, sulla non selettività delle prove per il personale precario, su una valutazione del servizio prestato per almeno il 45% del voto, su un doppio canale di reclutamento (uno per i docenti senza esperienza e uno per i precari).

Calendario scolastico. Quanto dura in Spagna un anno scolastico? Quanti giorni si lavora? L’attività dei docenti inizierà il 3 settembre 2001 e terminerà il 28 giugno 2002. I periodi di vacanza previsti sono solo quelli di Natale dal 22 dicembre al 6 gennaio e di Pasqua dal 28 marzo al 7 aprile. Sono giorni festivi il 12 ottobre, il 1 novembre, il 6 dicembre e il 7 di ottobre oltre a quelli determinati a livello regionale. Sono previsti altri due giorni di feste locali e due a livello di scuola.
Per gli alunni la scuola inizia il 13 settembre 2001 e termina il 20 giugno 2002 nella scuola dell’infanzia e nella primaria, inizia invece il 18 settembre nella secondaria, il 1 ottobre nelle scuole superiori di disegno, nei conservatori e nell’educazione degli adulti.

Tag: spagna