FLC CGIL
Sciopero 8 marzo 2024

https://www.flcgil.it/@3967934
Home » Attualità » Emolumento accessorio 2023: le indicazioni di NOIPA

Emolumento accessorio 2023: le indicazioni di NOIPA

In applicazione della legge di bilancio 2023. A luglio sarà attribuito al personale della scuola, ad agosto al restante personale.

20/07/2023
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

NOIPA, il sistema informatico che il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha realizzato per gestire i processi di elaborazione, liquidazione e consultazione degli stipendi del personale della Pubblica Amministrazione, con una comunicazione del 17 luglio 2023 fornisce indicazioni sulle modalità applicative e sulla tempistica di attribuzione dell’emolumento accessorio 2023 (una tantum) previsto dalla legge di bilancio 2023 (Legge 197/22). Queste le indicazioni.

SCUOLA

L’emolumento accessorio una tantum con i relativi arretrati sarà attribuito al personale della Scuola nel mese di luglio. Per l’attribuzione ai supplenti brevi e saltuari degli arretrati si provvederà con un’apposita successiva lavorazione.

AFAM e Ricerca

Per il personale dell’afam e di alcuni enti di ricerca l’emolumento accessorio una tantum con i relativi arretrati sarà attribuito nel mese di agosto.

Codici assegno

Viene istituito il seguente codice

992: EMOLUMENTO UNA TANTUM 2023

È prevista una tabella di sottocodici con l’indicazione della qualifica associata

Gli importi di arretrato spettanti dal 1° gennaio 2023 sono stati registrati con i seguenti codici:

5Q1 – ARR. UNA TANTUM 1,5% L.197 29/12/22 -AC

5Q2 – ARR. UNA TANTUM 1,5% L.197 29/12/22 -AP

Modalità di attribuzione

L’emolumento accessorio una tantum è attribuito con lavorazione centralizzata.

In caso di immatricolazione di nuovo personale l’assegno 992 - EMOLUMENTO UNA TANTUM 2023 verrà attribuito automaticamente mentre in caso di variazioni di inquadramento, gli operatori dovranno intervenire ed operare la variazione anche dell’assegno 992.

Altre amministrazioni

Ricordiamo, infine, che per il personale dipendente da amministrazioni, istituzioni ed enti pubblici diversi dall’amministrazione statale (ad es. Università ed Enti Pubblici di Ricerca), gli oneri per l’una tantum sono posti a carico dei rispettivi bilanci e sono destinati alla medesima finalità.