FLC CGIL
Referendum CGIL il lavoro è un bene comune

https://www.flcgil.it/@3840069
Home » Attualità » Sindacato » Rinnovi contrattuali e Legge finanziaria 2008: incontro sindacale con il Ministro della Funzione Pubblica

Rinnovi contrattuali e Legge finanziaria 2008: incontro sindacale con il Ministro della Funzione Pubblica

Incontro tra le Organizzazioni Sindacali confederali ed il Ministro della Funzione Pubblica, On. Nicolais

19/09/2007
Decrease text size Increase  text size

Si è svolto oggi, 19 settembre 2007, un incontro tra le Organizzazioni Sindacali confederali ed il Ministro della Funzione Pubblica, On. Nicolais per fare il punto sui rinnovi contrattuali ed avviare il confronto in merito alla prossima finanziaria.

La delegazione della Cgil era composta oltre che dalla segreteria nazionale confederale anche dalla FLC e dalla Funzione Pubblica.

Il Ministro nell’introdurre l’incontro ha ricordato i ritardi nella predisposizione degli atti di indirizzo per il rinnovo contrattuale 2006-2007 di alcuni comparti, tra cui Università, Ricerca ed Afam impegnandosi a sollecitare i relativi comitati di settore. Si è inoltre soffermato sulle misure che intende proporre per la prossima finanziaria, in particolare la riduzione delle consulenze esterne e la sperimentazione di misure di prepensionamento a cui far corrispondere una parte di nuove assunzioni (3 uscite anticipate ed una assunzione). Quest’ultima misura è stata oggetto di una durissima polemica sulla stampa nei giorni scorsi.

Nel suo intervento Michele Gentile per la CGIL ha innanzitutto richiamato le necessità di un intervento urgente del Ministro nei confronti dei comitati di settore, e nel caso dell’Afam del Ministero dell’Università, affinché vengano presentati gli atti di indirizzo che consentono l’avvio del trattative all’Aran per il rinnovo dei contratti 2006-2007. La situazione nei comparti dell’Università, della Ricerca e dell’Afam è ormai insostenibile ed in assenza di atti concreti come FLC Cgil intendiamo promuovere le necessarie e conseguenti iniziative di mobilitazione.

In merito alla prossima finanziaria la CGIL conferma la propria contrarietà all’adozione di misure improvvisate oltre che sbagliate come quelle sul prepensionamento nel pubblico impiego.

Abbiamo invece rivendicato che la Finanziaria 2008 contenga le risorse necessarie per il rinnovo dei contratti pubblici per il biennio 2008-2009, respingendo qualsiasi ipotesi che preveda per il 2008 la quota corrispondente alla sola vacanza contrattuale.

Inoltre abbiamo chiesto che la Finanziaria contenga le risorse per proseguire nel processo di stabilizzazione avviato lo scorso anno, anche attraverso misure di estensione della stabilizzazione a tutte le forme di precariato presenti nel lavoro pubblico, in coerenza con l’impegno assunto nel memorandum sul lavoro pubblico che prevede l’assorbimento totale del precariato entro la legislatura,

A questo riguardo abbiamo sollecitato il Ministero a convocare una riunione per definire l’assegnazione delle risorse agli Enti di Ricerca come previsto dal comma 520 dell’art. 1 della finanziaria 2007.

Sulle questioni poste dalla CGIL e dalle altre organizzazioni sindacali il Ministro si è impegnato ad una verifica in temi brevi, in particolare con il Ministro dell’Economia, ed ad attivare sui singoli temi specifici tavoli tecnici.

E’ evidente che rispetto al confronto con il Governo sulla prossima legge Finanziaria questo incontro ha rappresentato solo parzialmente una risposta agli impegni assunti con l’Intesa sulla conoscenza che dovranno essere al centro di ulteriori incontri con il Ministero della Pubblica Istruzione ed il Ministero dell’Università e della Ricerca.

Roma, 19 settembre 2007