FLC CGIL
Referendum CGIL il lavoro è un bene comune

https://www.flcgil.it/@3819741
Home » Attualità » Politica e società » Un impegno unitario di tutto il Paese per la libertà di Simona Pari, Simona Torretta, Ra'Ad Ali' Abdul-Aziz e Mahnaz Bassam

Un impegno unitario di tutto il Paese per la libertà di Simona Pari, Simona Torretta, Ra'Ad Ali' Abdul-Aziz e Mahnaz Bassam

Le Segreterie Nazionali di CGIL CISL e UIL, di fronte all'ennesimo atto terroristico contro 4 volontari: due italiane dell'Organizzazione "Un ponte per ..."edue iracheni di cui una dell'Organizzazione INTERSOS, esprimono solidarietà alle famiglie ed alle Organizzazioni e invitano alla mobilitazione civile tutte le forze politiche e sociali per dare un segnale unitario e deciso contro la barbarie di tutti i terrorismi

08/09/2004
Decrease text size Increase  text size

CGIL

CISL

UIL

UN IMPEGNO UNITARIO DI TUTTO IL PAESE

PER LA LIBERTA' DI SIMONA PARI, SIMONA TORRETTA,

RA'AD ALI' ABDUL-AZIZ E MAHNAZ BASSAM

Le Segreterie Nazionali di CGIL CISL e UIL, di fronte all'ennesimo atto terroristico contro 4 volontari: due italiane dell'Organizzazione "Un ponte per ..."edue iracheni di cui una dell'Organizzazione INTERSOS, esprimono solidarietà alle famiglie ed alle Organizzazioni e invitano alla mobilitazione civile tutte le forze politiche e sociali per dare un segnale unitario e deciso contro la barbarie di tutti i terrorismi.

Invitano il Governo Italiano e tutte le forze politiche ad attivarsi attraverso tutti i canali politici e diplomaticiper riportare alla libertà Simona Pari, Simona Torretta, Ra’ad Alì Abdul-Aziz e Mahnaz Bassam.

CGIL CISL e UIL ribadiscono un "no forte" contro il terrorismo ed una condanna decisa del sindacato italiano contro gli autori che hanno ideato e realizzato il rapimento di chi, da anni, operaper la pace, contro la guerra, a fianco dei cittadini iracheni più deboli,perricostruire situazioni e condizioni di vita normali in Iraq.

Al Governo Italiano ed al Governo provvisorio Iracheno chiediamo che siano messe in atto condizioni per garantire lo svolgimento delle missioni umanitarie di tutti gli operatori del volontariato presenti in Iraq affinché la loro azione di promozionedei livelli essenziali di vita civile possa proseguire ed essere potenziata.

Le Segreterie di CGIL CISL e UIL invitano tutte le strutture a tutti i livelli in raccordo con le Istituzioni locali, le Autorità religiose e con il mondo dell'associazionismo a promuovere nei prossimi giorni, anche in occasionedella ricorrenza dell'11 settembre,manifestazioni di condanna contro il terrorismo, perché la comunità internazionale promuova tutte le azioni necessarie per la cessazione di ogni attività bellica per riportare la Pacein Iraq,per sollecitare l'impegno di tutte le espressioni democratiche del Paese ad attivarsi in tutte le direzioni per liberare Simona Torretta,Simona Pari, Ra’ad Alì Abdul-Aziz e Mahnaz Bassam.

Roma 8 settembre 2004