FLC CGIL
Sciopero 8 marzo 2024

https://www.flcgil.it/@3849825
Home » Attualità » Europa e Mondo » Colombia: l'Internazionale dell'Educazione e la FLC Cgil per un processo di pace duraturo

Colombia: l'Internazionale dell'Educazione e la FLC Cgil per un processo di pace duraturo

La FLC Cgil esprime grande soddisfazione per l’avvenuta liberazione di Ingrid Betancourt.

08/07/2008
Decrease text size Increase  text size

La FLC Cgil i giorni 1 e 2 aprile 2008 a Bruxelles aveva sottoscritto insieme all’IE/EI - Internazionale dell’Educazione “Comitato per le Pari Opportunità” - una petizione per il rilascio di Ingrid Betancourt e degli ostaggi delle Farc.

La FLC Cgil esprime quindi grande soddisfazione per l’avvenuta liberazione e spera in una soluzione di pace in tutta la Colombia che metta fine ad un conflitto armato e sociale troppo lungo e lasci spazio al dialogo e alla solidarietà.

Roma, 8 luglio 2008
_________________

Comunicato CGIL
Betancourt: Soddisfazione Cgil “Ora accordo umanitario per liberazione altri ostaggi”
Pieno sostegno a candidatura per Nobel

(U.S.Cgil) – Roma, 3 lug - La Cgil esprime la sua soddisfazione per la liberazione dell’ex candidata presidenziale Ingrid Betancourt e di altri 14 ostaggi delle Farc ed rinnova la sua solidarietà ai loro familiari.
“La soluzione positiva di questa drammatica vicenda - è l’auspicio espresso dalla segretaria confederale responsabile delle Politiche internazionali, Nicoletta Rocchi - porti all’avvio di un accordo umanitario che veda la liberazione di tutti i sequestrati ancora in mano alla guerriglia, tra questi numerosi sindacalisti, e che ponga fine al conflitto armato e sociale che attraversa da decenni tutto il paese”.
Nella nota, la Cgil esprime il suo pieno sostegno a favore della candidatura di Ingrid Betancourt a Premio Nobel per la Pace. “Ci siamo impegnati e mobilitati fin dall’inizio - spiega Nicoletta Rocchi - per la liberazione sua e di tutti gli ostaggi, e per l’avvio di un duraturo processo di pace in Colombia per il quale, ne siamo certi, la Betancourt continuerà a battersi”.