FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3942541
Home » Scuola » Precari » Quali sono i titoli di studio richiesti per accedere ai futuri concorsi e al FIT per i docenti della scuola secondaria

Quali sono i titoli di studio richiesti per accedere ai futuri concorsi e al FIT per i docenti della scuola secondaria

Pubblichiamo la seconda scheda illustrativa sul nuovo sistema di formazione inziale e reclutamento.

19/09/2017
Decrease text size Increase  text size

Il 31 maggio 2017 è entrato in vigore il Decreto legislativo 59/17 relativo alla formazione iniziale e al reclutamento dei docenti della scuola secondaria. Video “Orientarsi nella giungla del reclutamento”.

Il decreto legislativo prevede un nuovo percorso per la formazione inziale ed il reclutamento denominato FIT.

Nel decreto è anche prevista una fase transitoria con concorsi riservati ai docenti già abilitati (entro il 31 maggio 2107) e per docenti non abilitati che alla data del bando di concorso abbiano maturato 3 anni di servizio negli ultimi 8.

Abbiamo già pubblicato una scheda illustrativa sul sistema a regime (FIT), una scheda sul concorso riservato per gli abilitati e la graduatoria regionale di merito e una scheda sul concorso riservato per i non abilitati con 3 anni di servizio.

In questa scheda, invece, approfondiamo le questioni relative ai titoli di studio richiesti per l’accesso al concorso per le varie classi di concorso e per i corrispondenti posti di sostegno.

Il nuovo regolamento delle classi di concorso è stato introdotto con il DPR 19/16. Successivamente sono state apportate alcune modifiche e integrazioni con in DM 259/17.

Il nuovo regolamento prevede sia i titoli di studio del vecchio ordinamento (diplomi di laurea, diplomi di scuola secondaria per gli ITP, diplomi accademici) che quelli del nuovo (lauree specialistiche e magistrali, diplomi accademici di II livello).

Per verificare il proprio titolo di studio è disponibile la nostra applicazione aggiornata con le integrazioni del DM 259/17.

Il DM 259/17 prevede anche una deroga per coloro che hanno acquisito il titolo prima dell’entrata in vigore del DPR 19/16 (23 febbraio 2016): è possibile, qualora più favorevole, fare riferimento ai titoli di accesso ad una delle pregresse classi di concorso (confluite nell'attuale) ai sensi del DM 39/98 e del DM 22/05.

Per i titoli del vecchio ordinamento (DM 39/98) è disponibile l'applicazione del MIUR.

Per i titoli del nuovo ordinamento (DM 22/05) è disponibile la nostra applicazione.

Oltre ai normali requisiti di accesso, per partecipare ai futuri concorsi (salvo per gli ITP e per i concorsi riservati) è necessario aver acquisto anche i 24 Crediti (CFU/CFA) nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche. Leggi il nostro approfondimento.