FLC CGIL
Sciopero 8 marzo 2024

https://www.flcgil.it/@3910165
Home » Università » Prosegue al CUN il lavoro di esame degli ordinamenti didattici per l’offerta formativa 2014/2015

Prosegue al CUN il lavoro di esame degli ordinamenti didattici per l’offerta formativa 2014/2015

La sintesi dei lavori del CUN del mese di febbraio 2014.

06/03/2014
Decrease text size Increase  text size

Nella prima  seduta del mese di febbraio il Consiglio Universitario Nazionale ha esaminato le richieste di nuova istituzione degli ordinamenti presentate per l’offerta formativa relativa all’anno accademico 2014-2015. Nella successiva riunione del 25 e 26 febbraio il CUN ha riesaminato gli ordinamenti di nuova istituzione sui quali aveva sollevato alcune osservazioni in sede di primo esame.

Dal alcune riunioni prosegue il lavoro istruttorio per arrivare ad un documento congiunto con la Conferenza dei Rettori (CRUI) sulla revisione dell’articolo 10 della Legge 240/2010 che ha tolto al CUN la competenza in materia disciplinare nei confronti del personale docente  per decentrarla ai singoli Atenei.

A questo proposito ricordiamo come la FLC CGIL abbia più volte richiamato l'attenzione del MIUR sui rischi delle disposizioni presenti nella 240/2010 in materia di provvedimenti disciplinari. Disposizioni portatrici di quella logica di riorganizzazione della governance universitaria in senso verticista e autoritaria.

Prima delle dimissioni del Governo Letta l’ex Ministro Maria Chiara Carrozza aveva richiesto al CUN di proporre analisi e riflessioni in merito alle possibili misure di semplificazione delle procedure funzionali al reclutamento ed all’accreditamento dei corsi di studio e al dottorato di ricerca.

Il Consiglio Universitario Nazionale ha quindi proseguito nella prima seduta di febbraio ad una riflessione per definire proposte per la revisione delle procedure finalizzate all’attribuzione dell’abilitazione scientifica nazionale.

Si tratterà però ora di capire se il nuovo Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Stefania Giannini intenderà mettere mano alla questione e quali compiti affiderà al CUN. Certo la situazione dell’Abilitazione Scientifica Nazionale ha bisogno di interventi urgenti che portino ad una sostanziale revisione delle procedure abilitative. 

Sul sito del MIUR si segnalano i seguenti documenti:

  • DM 14 febbraio 2014, n. 104: “Indicatori e parametri per il monitoraggio e la valutazione dei programmi delle Università 2013-2015”

La prossima riunione è prevista per i giorni 11 e 12 marzo 2014.