FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3944677
Home » Scuola » Precari » Collaborazioni coordinate e continuative nella scuola: proroga dei contratti

Collaborazioni coordinate e continuative nella scuola: proroga dei contratti

La legge di bilancio prevede la proroga degli incarichi fino al 31 agosto 2018 per il personale che svolge le funzioni di assistente amministrativo e tecnico.

11/12/2017
Decrease text size Increase  text size

La legge di bilancio 2018, attualmente in seconda lettura alla Camera dei deputati, prevede al comma 342 che “al fine di assicurare il regolare svolgimento dell’anno scolastico 2017/18, i contratti di collaborazione coordinata e continuativa, già stipulati per lo svolgimento di funzioni assimilabili a quelle degli assistenti amministrativi e tecnici continuano a produrre i loro effetti sino al 31 agosto 2018”.

Ciò significa che i lavoratori che prestano da tempo il loro servizio nelle scuole non saranno licenziati come continuamente minaccia di fare il Governo di sei mesi in sei mesi.

Per questi lavoratori, come per tutti gli ex LSU che svolgono le funzioni di collaboratore scolastico, da tempo la FLC CGIL chiede l’internalizzazione seguendo criteri di selezione che salvaguardino sia la qualità del servizio che l’occupazione. Infatti, i lavori esternalizzati che nella scuola coinvolgono circa 12.000 posti di assistenti amministrativi e tecnici e di collaboratori scolastici vanno definitivamente superati dal momento che si sono rivelati non idonei ad assicurare un servizio di qualità e sono elemento di disfunzionalità e di incertezza gestionale e organizzativa per il servizio scolastico in generale.

Ci sono le condizioni per poterlo fare destinando alle internalizzazioni di questi lavoratori le quote di organico ATA appositamente “congelate”.