FLC CGIL
Sciopero 8 marzo 2024

https://www.flcgil.it/@3967817
Home » Università » AFAM » PNRR e “Orientamento attivo nella transizione scuola-università”: la proposta target alunni a.s. 2023/2024 e le risorse attribuibili alle istituzioni AFAM

PNRR e “Orientamento attivo nella transizione scuola-università”: la proposta target alunni a.s. 2023/2024 e le risorse attribuibili alle istituzioni AFAM

Oltre 6 milioni di euro su 75. Previsti percorsi di 15 ore per gli studenti degli ultimi 3 anni della scuola secondaria di secondo grado.

03/07/2023
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

In una precedente notizia avevamo illustrato i contenuti del Decreto Ministeriale 934 del 3 agosto 2022 relativo all’“Orientamento attivo nella transizione scuola-università” – nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, Missione 4 “Istruzione e ricerca” – Componente 1 “Potenziamento dell’offerta dei servizi all’istruzione: dagli asili nido all’Università” – Investimento 1.6, finanziato dall’Unione europea.

Ricordiamo che

  • i percorsi di orientamento all’istruzione universitaria e all’alta formazione artistica, musicale e coreutica, sono regolati dal D. Lgs. 21/08
  • tali percorsi, si inseriscono strutturalmente negli ultimi tre anni di corso della scuola secondaria di secondo grado (in precedenza negli ultimi due anni) (art. 14 comma 6 del DL 36/22).

In applicazione del DM 934/22 il MUR ha emanato i seguenti decreti direttoriali:

Con il dd 954 del 26 giugno 2023 il MUR provvede alla attribuzione dei target e delle risorse alle Istituzioni universitarie e AFAM per l’anno scolastico 2023/2024.

Le novità più rilevanti rispetto allo scorso sono

  • l’adozione del questionario per la rilevazione del grado di soddisfazione degli alunni frequentanti i corsi di orientamento (allegato 5)
  • le modifiche apportate dalla legge di bilancio 2023 (legge 197/22 art. 1 comma 555) in tema di orientamento
  • l’emanazione del Decreto Ministeriale n. 328 del 22 dicembre 2022 del Ministero dell’Istruzione con cui sono state adottate le Linee Guida per l’Orientamento prevista dal PNRR, M4C1, Riforma 1.4

Riguardo a tutto l’intervento per l’a.s. 2023/24 sono stanziati 75 milioni di euro. I target previsti sono i seguenti

  • 1798 accordi tra istituzioni universitarie/AFAM e scuole
  • l’erogazione di 15 mila corsi
  • il coinvolgimento di 300 mila studenti.

Cronoprogramma

Le scadenze applicate per l’a.s. 2023/2024 sono le seguenti:

  1. 7 luglio 2023, comunicazione dell’assenso al target o della richiesta di incremento e di eventuali programmi da realizzare in convenzione da parte dell’Istituzione Capofila;
  2. 14 luglio 2023, adozione del provvedimento direttoriale di attribuzione preliminare delle risorse e dei target ai fini della presentazione del programma di orientamento e dei relativi allegati previsti dal d.d. 1452/2022, art. 3;
  3. 28 luglio 2023, presentazione del programma di orientamento comprensivo del CUP e dell’atto di accettazione dei finanziamenti e degli obblighi da parte delle Istituzioni,
  4. 4 agosto 2023, adozione del provvedimento direttoriale di attribuzione delle risorse e dei target per l’a.s. 2023/2024 ai fini dell’avvio delle attività al 1° settembre 2023.

Erogazione delle risorse

Le risorse sono erogate alle Istituzioni sulla base del monitoraggio dello stato di realizzazione dei target.

Può essere erogato prima dell’inizio dell’a.s. 2023/24 un anticipo pari al massimo al 20% delle risorse assegnate.

I pagamenti intermedi successivi all’anticipo sono erogati a titolo di rimborso dell’importo dei rendiconti approvati, sino a concorrenza massima del finanziamento concesso al 90%, comprensivo dell’anticipazione già erogata. Il saldo avviene successivamente al termine delle attività dell’anno scolastico, fissato al 31 agosto 2024.

I trasferimenti delle risorse sono subordinati all’esito positivo delle verifiche previste per la regolarità contributiva nonché all’esito positivo dei controlli previsti da parte dell’Ufficio di Controllo della Direzione Generale.

L’aggiornamento mensile delle informazioni presenti sul portale “Orientamento 2026” avviene entro il decimo giorno del mese con riferimento alle attività realizzate entro la fine del mese precedente.

Schemi tipo

Fanno parte integrante del dd 954/23

  • l’allegato 3 (schema tipo di programma di orientamento, schema di monitoraggio e attestato di partecipazione),
  • l’allegato 4 (schema tipo di atto di accettazione dei finanziamenti e degli obblighi)
  • l’allegato 6 (schema tipo di Accordo Università/AFAM – Scuola)

Questionario di valutazione degli studenti

Come già segnalato, nell’allegato 5 è riportato il modello di questionario da somministrare agli alunni e alle alunne delle scuole per il monitoraggio della qualità dei corsi attraverso la rilevazione delle loro opinioni.

La piattaforma “Orientamento 2026” è adeguata in modo che possano essere inseriti i risultati aggregati della rilevazione delle opinioni degli alunni e delle alunne per ciascun corso di orientamento terminato a decorrere dall’anno scolastico 2023/2024.

Modello di Accordo

L’allegato 6 propone un nuovo schema di accordo scuola-Università/AFAM. Da segnalare che tra gli obblighi delle scuole vi sono

  • individuare un referente scolastico per l’attuazione dell’accordo che interagisca con l’equivalente referente per l’Ateneo/Istituzione AFAM
  • individuare, se necessario, almeno un referente scolastico per ciascun corso, se più di uno, che interagisca con il relativo referente accademico.

Nel primo caso l’accordo suggerisce di individuare il docente orientatore nel secondo caso il docente tutor, previsti dal decreto del Ministro dell’Istruzione 5 aprile 2023, n. 63.

Risorse e target relativi alle istituzioni AFAM

Riguardo all’AFAM, sono coinvolte 100 istituzioni, mentre 4 hanno comunicato la rinuncia alla partecipazione alla misura per l’anno scolastico 2023/2024.

Nell’allegato 1 e nell’allegato 2 è definito il riparto delle risorse attribuibili a ciascuna Istituzione universitaria e AFAM soggetto attuatore dell’intervento avente sede legale rispettivamente nelle macro ripartizioni Sud e Isole e Centro Nord per l’anno scolastico 2023/2024 per l’organizzazione e la realizzazione di corsi.

Questi dati più significativi relativi all’alta formazione artistica e musicale

Risorse e target per l’a.s. 2023/24

Sud e Isole

Centro Nord

Totale

Risorse stanziate

€ 3.323.750,00

€ 2.854.750,00

€ 6.178.500,00

N° accordi tra istituzioni AFAM e scuole

78

79

157

N° corsi da erogare

668

569

1.237

N° studenti da coinvolgere

13.295

11.419

24.714

Nella seguente tabella risorse e target per tipologia di istituti

Risorse e target per l’a.s. 2023/24

Conservatori

Accademie di belle arti

ISIA

Accademie nazionali

Altro

Risorse stanziate

€ 3.192.500,00

€ 2.716.500,00

€ 151.750,00

€ 55.750,00

€ 62.000,00

N° accordi tra istituzioni AFAM e scuole

85

63

5

2

2

N° corsi da erogare

640

543

31

11

12

N° studenti da coinvolgere

12.770

10.866

607

223

248

Le Istituzioni che, per l’a.s. 2022/2023 hanno svolto attività di orientamento ai sensi del DM 934/2022, sottoscrivendo almeno un attestato, possono proporre per l’a.s. 2023/2024 un target superiore, sino a un massimo percentuale non superiore al

  1. 40% dell’attribuzione per le Istituzioni che alla data del 26 giugno 2023 risultano avere sottoscritto nella piattaforma Orientamento 2026 attestati per un numero di alunni non inferiore al target assegnato per l’a.a. 2022/2023;
  2. 20% dell’attribuzione negli altri casi.