FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3969525
Home » Università » AFAM » AFAM: come individuare i posti disponibili per la mobilità del personale tecnico amministrativo per l’a.a. 2024/25

AFAM: come individuare i posti disponibili per la mobilità del personale tecnico amministrativo per l’a.a. 2024/25

Le istituzioni dovranno caricare i dati in piattaforma dal 9 al 15 aprile 2024.

18/03/2024
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Il 5 febbraio 2024 è stato sottoscritto il verbale di confronto tra organizzazioni sindacali e Ministero dell’Università e della Ricerca concernente la mobilità territoriale del personale docente e tecnico-amministrativo delle istituzioni AFAM statali.

Con Ordinanza ministeriale 488 del 4 marzo 2024 (e la relativa modulistica), il MUR ha fornito le disposizioni operative per la realizzazione della complessa procedura nonché la tempistica dei vari adempimenti connessi.

Il MUR con nota 3956 del 14 marzo 2024 impartisce istruzioni per la corretta individuazione dei posti disponibili o indisponibili per la mobilità.

Di seguito una sintesi dei principali contenuti riguardanti il personale tecnico amministrativo.

Caricamento dei dati in piattaforma

La piattaforma “Posti vacanti assegnati alla mobilità / a.a. 2024/2025 Personale TA” sarà aperta da martedì 9 aprile alle ore 15:00 di martedì 16 aprile.

In piattaforma è fornito, quale suggerimento, il numero di posti da offrire a mobilità, pari al numero di posti vacanti al 1° novembre 2024 con la sottrazione delle unità di personale a tempo determinato in servizio.

Le istituzioni potranno modificare il dato del numero di posti a mobilità per ciascun profilo, ma esclusivamente sulla base delle previsioni dell’Ordinanza Mobilità qui richiamate.

In piattaforma è obbligatorio caricare la delibera del Consiglio di Amministrazione relativa

  • ai posti da sottrarre alla mobilità
  • ai settori professionali dei posti di area III e area EQ disponibili per la mobilità.

Posti disponibili per la mobilità

I posti che saranno vacanti decorrere dal 1° novembre 2024 (per pensionamenti, collocamenti a riposo, eccetera) non possono essere sottratti alle procedure di mobilità, salvo che sul posto (o su altro posto non vacante dello stesso profilo) sia presente un’unità di personale che matura il diritto alla stabilizzazione entro il 31/10/2024.

Posti sottratti alla mobilità

Conferme

Il personale precario in servizio su posto vacante deve essere confermato. A tal fine l

  • l’istituzione interpella il lavoratore per verificare che sia interessato alla conferma
  • il lavoratore presenta apposita domanda di conferma

Nelle more della stipula del nuovo contratto annuale, al lavoratore viene comunque fornito un riscontro.

Il relativo posto è sottratto alla mobilità.

Nel caso di personale che non maturi i requisiti per la stabilizzazione entro il 31/10/2024 (24 mesi per operatori e assistenti, 36 mesi per funzionari ed EQ), la conferma richiede il parere favorevole del CdA se il lavoratore ha ricevuto una sanzione disciplinare.

Attenzione! Rispetto agli anni scorsi l’istituzione è obbligata a chiedere ai lavoratori se sono interessati alla conferma e questi ultimi in ogni caso devono presentare apposita richiesta,

La conferma spetta anche

  • al personale che viene assunto a tempo determinato su posto vacante dopo le operazioni di mobilità;
  • al personale in servizio (o assunto dopo le operazioni di mobilità) su posto non vacante, se il posto è disponibile anche per l’a.a. 2024/2025.

Titolari in posizioni di stato

Nel caso di titolari in posizioni di stato (comando, distacco, aspettativa) ecc. i relativi posti sono sottratti alla mobilità

Istituzioni statizzate – Elenchi A e B

I posti che si rendono vacanti presso le Istituzioni statizzate per trasferimento del titolare, per i quali sono presenti candidati nei rispettivi elenchi A e B, non sono disponibili per la mobilità in numero pari ai candidati inclusi negli elenchi.

Funzionari e personale EQ

Non sono disponibili per la mobilità i posti di funzionario e di EQ sono stati già offerti a trasferimento per il 2023/2024 (compresi quelli che si sono resi vacanti durante le operazioni di mobilità 2023/2024) e quelli che si sono resi vacanti successivamente e per i quali non è stata presentata alcuna domanda di trasferimento nell’a.a. 2023/2024, se si verifica almeno una delle due seguenti condizioni:

  1. è stato bandito un concorso a tempo indeterminato con pubblicazione del bando avvenuta (almeno sul portale https://afam-bandi.cineca.it) entro lunedì 5 febbraio 2024;
  2. è stata avviata una procedura di concorso a fronte di una progressione verticale già effettuata.

In mancanza delle suddette condizioni i posti sono disponibili per la mobilità.

Funzionari (ex Area III) e settori professionali

Le istituzioni possono inserire in piattaforma nei tempi sopra indicati il settore professionale per ogni posto di funzionario disponibile per la mobilità.

I settori professionali e i relativi titoli di studio inderogabili sono indicati dal CCNL 2019/21

Settore professionale

Titolo di studio che garantisce l’accesso (il CdA può deliberare che l’accesso sia garantito anche da altre lauree, ma non può escludere le lauree qui indicate)

Settore amministrativo/gestionale

Laurea (triennale) in economia, giurisprudenza, scienze politiche

Settore archivistico/bibliotecario

Laurea (triennale) in studi umanistici (lettere,

storia, filosofia, eccetera), archivistica e biblioteconomia, conservazione dei beni culturali

Area tecnico/informatico

Laurea (triennale) in informatica, ingegneria

In base a tale tabella il CdA può escludere dal trasferimento chi non possieda uno dei titoli di studio sopra indicati e quelli ulteriori indicati dal CdA stesso. A tal fine il CdA può delegare il Direttore per l’adozione del provvedimento di esclusione che dovrà essere trasmesso tempestivamente al Ministero.

In caso non venga indicato alcun settore specifico sarà possibile il trasferimento di qualunque unità di personale appartenente all’area dei funzionari (purché abbia i requisiti per poter fare domanda di mobilità a partire dal possesso della laurea almeno triennale).

I funzionari non assegnati in piattaforma ad alcun settore professionale, saranno assegnati d’ufficio al settore amministrativo/gestionale.

Disposizioni specifiche per l’area EQ

Il personale appartenente all’area EQ può effettuare la mobilità su posti il cui settore professionale corrisponda a quello di appartenenza, secondo la seguente tabella di corrispondenza

  • settore amministrativo/gestionale = ex EP/2 – Direttore amministrativo
  • settore finanziario/contabile = ex EP/1 – Direttore di ragioneria
  • settore archivistico/bibliotecario = ex EP/1 – Direttore di biblioteca

Conseguentemente i posti disponibili per la mobilità saranno pubblicati con indicazione del settore.

È ammessa la mobilità del personale appartenente al settore finanziario/contabile su un posto del settore è amministrativo/gestionale

  • in assenza di domande di personale appartenente a tale Settore
  • previa valutazione dell’idoneità al cambio di settore da parte del CdA dell’istituzione di destinazione.

I direttori amministrativi (ex EP/2) in servizio al 30 aprile 2024 possono trasferirsi esclusivamente presso istituzioni in cui non vi sia personale EQ con incarico di “Direzione amministrativa”, comprese le istituzioni in cui la vacanza derivi dalle operazioni di mobilità.

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Nei prossimi giorni potrai firmare
per il referendum abrogativo.

APPROFONDISCI