FLC CGIL
Referendum CGIL il lavoro è un bene comune

https://www.flcgil.it/@3964137
Home » Scuola » Sportello disabilità: per il TAR Lazio l’assegnazione dell’insegnante di sostegno deve garantire la frequenza e l’effettiva inclusione scolastica dell’alunno con disabilità

Sportello disabilità: per il TAR Lazio l’assegnazione dell’insegnante di sostegno deve garantire la frequenza e l’effettiva inclusione scolastica dell’alunno con disabilità

La nuova sezione del Tar Lazio (quarta Bis), con sentenza emessa il 31.01.2022, ha riconosciuto il diritto della minore a un numero di ore di sostegno adeguato alla sua permanenza a scuola.

01/02/2022
Decrease text size Increase  text size

I genitori della minore si sono rivolti allo Sportello Disabilità, istituito dalla FLC e CGIL Nazionali, in quanto alla propria figlia con disabilità in condizioni di gravità era stato assegnato un numero di ore di sostegno insufficiente rispetto all’orario di frequenza scolastica e alla richiesta formalizzata nel PEI provvisorio, avendo la scuola la possibilità di far fronte ai bisogni dell’alunna con docenti curriculari e di potenziamento o con collaboratori scolastici.

Secondo il giudice amministrativo: «a fronte della certificata gravità della patologia della minore e della proposta, nel PEI provvisorio, di venticinque ore di insegnamento di sostegno, la decisione dell’amministrazione di lasciare la minore priva di assistenza specialistica per cinque ore e mezza (che potrebbero diventare nove ore e mezza ove la minore entrasse a scuola ogni giorno in orario, ad esempio perché le sedute di logopedia, attualmente svolte la mattina, vengono spostate il pomeriggio) è contraddittoria, irragionevole e non sufficientemente motivata.

Ed infatti la circostanza che nelle ore in cui mancano l’insegnate di sostegno o le assistenti alla comunicazione o all’educazione, la minore è affidata alle docenti della classe, alle collaboratrici scolastiche ed è supportata dai compagni di classe più grandi, non appare una giustificazione sufficiente alla mancata previsione del sostegno».

Con questa importante sentenza è stato riconosciuto ancora una volta il diritto alla piena inclusione scolastica intesa quale misura di supporto e strumento indispensabile per garantire il diritto allo studio.

Si ricorda che l’indirizzo studiolegaleamerico@gmail.com nonché le strutture della FLC CGIL sono sempre a disposizione di tutte le famiglie, dei docenti e dirigenti che necessitano di consulenza e assistenza relativamente alle problematiche legate a “scuola e disabilità”.

La FLC CGIL accoglie favorevolmente il pronunciamento del TAR del Lazio che conferma la necessità di interventi strutturali che garantiscano ovunque i processi di inclusione, a partire dalla stabilizzazione e assegnazione alle scuole di un organico di sostegno specializzato, in base agli effettivi bisogni, e dalla revisione dei parametri numerici di formazione delle sezioni e delle classi frequentate da alunni con disabilità.

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook