FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3814109
Home » Scuola » Proclamazione dello stato di agitazione di tutto il personale della scuola

Proclamazione dello stato di agitazione di tutto il personale della scuola

Pubblichiamo la lettera di Cgil Cisl Uil Scuola e Snals-Confsal, inviata in data 10 dicembre al Capo di Gabinetto del Ministro dell'Istruzione e della Ricerca, al Capo di Gabinetto del Dipartimentodella Funzione Pubblica e al Capo di Gabinetto del Ministro del Lavoro e della Politiche Sociali, con la quale si proclama lo stato di agitazione di tutto il personale della scuola e si richiede l'esperimento procedura di conciliazione

10/12/2002
Decrease text size Increase  text size

Pubblichiamo la lettera di Cgil Cisl Uil Scuola e Snals-Confsal, inviata in data 10 dicembre al Capo di Gabinetto del Ministro dell'Istruzione e della Ricerca, al Capo di Gabinetto del Dipartimentodella Funzione Pubblica e al Capo di Gabinetto del Ministro del Lavoro e della Politiche Sociali, con la quale si proclama lo stato di agitazione di tutto il personale della scuola e si richiede l'esperimento procedura di conciliazione

Roma, 10 dicembre 2002

Testo lettera

Oggetto: proclamazione dello stato di agitazione di tutto il personale della scuola e richiesta esperimento procedura di conciliazione

Le Organizzazione sindacali Cgil Scuola, Cisl Scuola, Uil Scuola, e Snals-Confsal, ai sensi dell’articolo 2, comma2, della Legge 146 del 12 giugno 1990, come modificata dalla legge 83/2000, proclamano lo stato di agitazione di tutto il personale della scuola.

Lo stato di agitazione origina:

Ødall’impossibilità di dare rapida conclusione al negoziato contrattuale a causa della mancanza di certezza in ordine alle risorse finanziarie necessarie e per le quali il Governo aveva assunto formalmente impegno nelle Leggi Finanziarie e nelle Intese con i sindacati della scuola e con le Confederazioni;

Ødalle inaccettabili incursioni legislative su materie di natura pattizia presenti nella Finanziaria 2003 che modificano assetti già definiti in via negoziale.

Ødalle inaccettabili scelte in materia di organici docenti ed ata, e della loro stabilità, e di tagli alle risorse indispensabili per il regolare funzionamento delle istituzioni scolastiche.

Si richiede, pertanto, l’esperimento della procedura conciliativa prevista dalla citata legge.

Si rimane in attesa di riscontro.

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI