FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3909689
Home » Scuola » Personale ATA » Sospensione posizioni economiche ATA: il MEF ora chiede chiarimenti al MIUR. Come se non fosse già tutto chiaro

Sospensione posizioni economiche ATA: il MEF ora chiede chiarimenti al MIUR. Come se non fosse già tutto chiaro

Con una nota del 18 febbraio il MEF ammette che ci sono problemi nelle trattenute operate da febbraio. E solo ora, a danno fatto e non prima, chiede al MIUR come fare.

19/02/2014
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Con la nota NoiPa 18 del 18 febbraio 2014, il MEF annuncia che, "a seguito di ulteriori verifiche" (queste verifiche sono in realtà le denunce che abbiamo fatto pervenire tempestivamente al MIUR), è necessario chiedere "ulteriori chiarimenti" al Ministero dell’Istruzione. I chiarimenti riguardano quanto stiamo denunciando da lunedì mattina e di cui ci siamo occupati da poco con un’ultima specifica nota.

Il fatto è che il MEF, dismettendo per una volta l’arroganza che lo contraddistingue nei rapporti con le altre Amministrazioni e in particolare con il MIUR, avrebbe dovuto chiedere questi chiarimenti  "prima" e non "dopo".

Ora si gestisce il pasticcio, invece che la normalità delle procedure, sia pure per dare seguito ad un provvedimento che riteniamo in radice sbagliato e per il quale dal 21 febbraio al 22 marzo il personale ATA è chiamato dalla FLC CGIL allo sciopero delle attività aggiuntive.

Servizi e comunicazioni

Lavorare nella conoscenza
Come si diventa ATA

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI