FLC CGIL
Sciopero 8 marzo 2024

https://www.flcgil.it/@3805361
Home » Scuola » Arretrati contrattuali per Dirigenti Scolastici

Arretrati contrattuali per Dirigenti Scolastici

La situazione per Presidi Incaricati, neoimmessi in ruolo, pensionati

22/05/2006
Decrease text size Increase  text size

Come già annunciato con la nostra nota del 3 maggio 2006, sono in arrivo (saranno accreditati a tutti i Dirigenti Scolastici con contratto di lavoro a tempo indeterminato entro il mese di maggio) gli arretrati relativi al CCNL 2002-2005.

Gli arretrati ammontano, per i Dirigenti già in servizio con contratto di lavoro a tempo indeterminato al 1/1/02, ad euro 15.052 lordi, equivalenti a circa 9.300 euro netti (le differenti aliquote fiscali cui sono assoggettati i redditi individuali rendono difficile il calcolo al centesimo).

Le cifre esposte sul cedolino,
- 11.661 euro, per emolumenti dovuti per gli anni precedenti,
- 1.720 euro, per emolumenti dovuti per l'anno in corso sono già al netto delle ritenute previdenziali ed assistenziali.

Ci sono stati segnalati scostamenti di poca entità rispetto alle cifre di cui sopra (poche decine di euro), scostamenti che siamo impegnati a verificare.
I colleghi che nel frattempo sono andati in pensione hanno diritto a ricevere gli arretrati spettanti per il periodo in cui erano ancora in servizio (dal 1/1/02 alla data del pensionamento). La cifra che percepiranno varia di caso in caso: orientativamente si tratta di 90 euro/mese per i mesi in cui si è stati in servizio nel 2002, 226 euro/mese per quelli in cui si è stati in servizio nel 2003, 306 euro/mese per i mesi relativi al 2004 e 387 euro/mese per i mesi in cui si è stati in servizio nel 2005.

I Dirigenti Scolastici assunti con contratto di lavoro a tempo indeterminato dal 1/9/04 e dal 1/9/05 hanno invece diritto a ricevere rispettivamente 8.284 euro lordi e 3.602 euro lordi (anche in questo caso le cifre sanno esposte sul cedolino in modo separato tra anni precedenti ed anno in corso, già al netto delle ritenute previdenziali e assistenziali).
I colleghi di cui parliamo, però, dovranno ricevere altri arretrati, relativi al periodo in cui sono stati Presidi Incaricati: circa 5.200 euro lordi per il periodo 1/1/02 - 31/8/04 (assunti da 1/9/04) e circa 8.700 per il periodo 1/1/02 - 31/8/05 (assunti da 1/9/05). Tali arretrati dovrebbero arrivare in busta paga quando sarà sistemato anche lo stipendio dei Presidi Incaricati, presumibilmente nel mese di giugno 2006.

I colleghi neo assunti in ruolo, infine, come è noto, hanno diritto a percepire l'assegno ad personam, se spettante (anche in questo caso arriveranno degli arretrati, visto che l'assegno ad personam decorrerà dal momento dell'assunzione con contratto a tempo indeterminato).
I Presidi Incaricati, invece, hanno diritto alla rivalutazione dell'indennità di presidenza a seguito dell'applicazione del CCNL 2002-2005 dei Dirigenti Scolastici. I colleghi incaricati hanno già ricevuto gli arretrati cui avevano diritto come docenti con il cedolino di gennaio 2006.

Ora, in considerazione del fatto che l'indennità di presidenza deve essere rivalutata con decorrenza 1/1/02, 1/1/03, 1/1/04 e 1/1/05, ed è quantificabile in euro 1.391,24 dal 1/2/05, hanno diritto ad avere i relativi arretrati, oscillanti tra i 11.770 euro lordi e i 2.900 euro lordi (la variazione è in funzione del periodo di servizio prestato come preside incaricato dal 1/1/02).

Roma, 22 maggio 2006

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook