FLC CGIL
Sciopero 8 marzo 2024

https://www.flcgil.it/@3896184
Home » Ricerca » INRAN: finalmente pagato lo stipendio di agosto

INRAN: finalmente pagato lo stipendio di agosto

Soddisfazione per un primo importante segnale, ma la FLC CGIL mantiene alto il livello di attenzione.

02/10/2012
Decrease text size Increase  text size

Apprendiamo con favore che sono stati messi in pagamento gli stipendi del mese di agosto a conferma degli impegni assunti dal Ministro Catania durante l'incontro del 18 settembre u.s. e di questo siamo felici per i lavoratori.

Un primo importante segnale giunto, non già grazie alle azioni di "questa o di altra sigla sindacale", ma per la grande partecipazione e l'impegno di tutto il personale dell'INRAN che, forte delle sue ragioni, si è mobilitato ed ha cercato in ogni modo di far sentire forte la sua indignazione.

Siamo però ancora molto preoccupati e ci sentiamo impegnati affinché si possa definitivamente risolvere tutta la contorta questione che l'art. 12 ha determinato per arrivare a ripristinare la normalità, sia dal punto di vista economico che lavorativo e professionale.

Dobbiamo anche registrare alcuni elementi di contraddizione rispetto agli impegni che il Ministro si era assunto affinché una serie di "comunicazioni urgenti" (di cassa, monitoraggi e ricognizioni del personale, ecc.) avvenissero da parte dell'Amm.ne ex INRAN, non già dietro specifica richiesta d'incontro, ma in modo diretto convocando tutte le organizzazioni sindacali, nonché alle RSU, così come è avvenuto nei mesi passati per cose molto meno importanti.

Attenderemo che, entro la prima decade di ottobre (così come si era impegnato il Ministro) venga messo in pagamento anche lo stipendio del mese di settembre, altrimenti, d'accordo coi nostri uffici legali, procederemo con l'ingiunzione per il mese di settembre.

Nel frattempo vorremmo proporre al personale e a tutte le altre organizzazioni sindacali di condividere con noi il seguente percorso:

  • "un altro momento di mobilitazione" (presidio), per esempio sotto il Parlamento e/o il Quirinale anche per consegnare la lettera al Presidente del Consiglio e al Presidente Napolitano che i lavoratori stanno approvando e firmando;
  • una lettera da inviare al MIPAAF al Dr. Serino, per chiedere un aggiornamento rispetto alla situazione di cassa e fare chiarezza per la definizione e la tempistica dei decreti attuativi di cui all'art. 12 della L 95/2012, assicurando un percorso chiaro e trasparente che veda il concorso di tutti i soggetti interessati, ivi comprese le organizzazioni sindacali.

Ciò detto siamo convinti che sia necessario mantenere "alta la mobilitazione" cogliendo ogni possibile e utile occasione per dare la giusta visibilità al grave situazione che i lavoratori dell'INRAN stanno vivendo.

Altre notizie da: