FLC CGIL
Inchiesta nazionale sul lavoro promossa dalla CGIL

https://www.flcgil.it/@3963736
Home » Notizie dalle Regioni » Toscana » Firenze » Mancate stabilizzazione in Indire, presidio a Firenze il 15 dicembre

Mancate stabilizzazione in Indire, presidio a Firenze il 15 dicembre

Mancate stabilizzazioni e valorizzazioni del personale: Indire, a Firenze presidio di protesta di lavoratori e FLC CGIL-Fsur Cisl-Uil Scuola Rua in via Ricasoli

15/12/2021
Decrease text size Increase  text size

Le lavoratrici ed i lavoratori precari e strutturati dell’Indire e dell’agenzia Erasmus+, preso atto del piano di fabbisogno del personale dell’ente, ritengono insoddisfacente quanto previsto dallo stesso e chiedono con forza:

  • che sia prevista la stabilizzazione entro il 31-12-2022 di tutti gli aventi diritto alla stessa (almeno 110 persone), con un percorso certo in tempi e modalità, non discriminando i lavoratori in base agli attuali profili di inquadramento nei ruoli precari. Ad ora le stabilizzazioni previste sarebbero 34;
  • che siano previste e predisposte le procedure di valorizzazione del personale tecnico ed amministrativo in Indire, unico ente pubblico di ricerca a non aver mai dato la possibilità al proprio personale di concorrere internamente per un avanzamento di carriera come previsto dai vari contratti nazionali che si sono succeduti nel tempo;
  • che siano rinnovati immediatamente tutti i contratti in scadenza nelle more dell’avvio e conclusione delle procedure di stabilizzazione.

Oggi si è svolto un presidio di protesta a Firenze in via Ricasoli davanti al Teatro Niccolini in concomitanza col concerto degli studenti Erasmus+.

FLC CGIL -  FSUR CISL -  FED.UIL SCUOLA RUA

Altre notizie da: