FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

https://www.flcgil.it/@3931727
Home » Notizie dalle Regioni » Emilia Romagna » Bologna » Università di Bologna: passi avanti per una maggiore tutela dei lavoratori precari

Università di Bologna: passi avanti per una maggiore tutela dei lavoratori precari

Firmato il protocollo d’intesa del personale tecnico amministrativo con rapporto di lavoro a tempo determinato in servizio nell’ateneo.

05/05/2016
Decrease text size Increase  text size

A cura della FLC CGIL Bologna

Finalmente dopo la presentazione del piano assunzionale da parte dell’Amministrazione, redatto in maniera unilaterale a dicembre 2015, ora le parti hanno firmato un protocollo di intesa che a livello politico comprende le richieste sindacali, portate avanti in anni di rivendicazioni.

Il protocollo segna le linee programmatiche per l’attuazione e la parziale riconversione del piano assunzionale, che purtroppo è al momento "monco" per il blocco delle graduatorie a tempo indeterminato.

Il protocollo auspica l’abbattimento del precariato in Unibo del 50%, ma soprattutto definisce le modalità di assunzione:

  • scorrimento dalle graduatorie a tempo indeterminato in essere partendo da quelle in scadenza nel 2016 con particolare riferimento alla didattica e alle biblioteche
  • anticipazione nel 2016 dei punti organico che sarebbero stati utilizzati nel 2017
  • nuovi concorsi aperti a tutti, per dare la possibilità a tutti appunto di entrare in graduatoria a tempo indeterminato, ma con valorizzazione dell’anzianità di servizio in Unibo tramite punteggio per titoli e salto della preselezione
  • eventuali concorsi con riserva dei posti al 100% per i colleghi precari che abbiano maturato i requisiti richiesti dal "decreto salvaprecari"
  • recupero dei punti organico derivanti da rinunce di esterni e eventualmente dei punti bloccati dall’assunzione del personale delle province.

Tutto ciò nella speranza che il governo nel frattempo emani un provvedimento sulla proroga delle graduatorie dei concorsi: in questo caso, l’Amministrazione ha assicurato che si ritornerebbe alla piena attuazione del piano di assunzioni originale.

Il protocollo di intesa sarà illustrato nel dettaglio durante un’assemblea sindacale.

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Nei prossimi giorni potrai firmare
per il referendum abrogativo.

APPROFONDISCI