FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3914155
Home » Scuola » Precari » Graduatorie di istituto docenti: primi chiarimenti del MIUR sulla valutazione di titoli e servizi

Graduatorie di istituto docenti: primi chiarimenti del MIUR sulla valutazione di titoli e servizi

Esplicitati meglio i vincoli temporali e di punteggio e la valutabilità delle abilitazioni e di altri titoli. Chiarimento anche per l'accesso alle graduatorie dei Licei musicali dei non abilitati.

25/07/2014
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Con la nota 7526 del 24 luglio 2014 il MIUR ha fornito una prima serie di chiarimenti sulla valutazione dei titoli e dei servizi nelle graduatorie d'istituto docenti.

Valutazione di ulteriori titoli
  • Non è consentito valutare come altra abilitazione una abilitazione non ancora conseguita alla data di scadenza delle domande (vedi PAS o Scienze della formazione primaria)
  • Il Diploma di istituto magistrale non può essere valutato come ulteriore abilitazione (nella primaria per l'infanzia e viceversa) in quanto si tratta del titolo di accesso
  • I docenti in possesso del diploma ISEF non possono far valere come altro titolo la laurea quadriennale in Scienze motorie, né le lauree di nuovo ordinamento (LS o LM) ad essa corrispondenti.
  • La certificazione “Nuova ECDL” è assimilabile alla certificazione ECDL prevista nelle tabelle di valutazione di II e III fascia.

Titoli di accesso
  • Il superamento del Concorso ordinario 2012 non costituisce titolo di accesso alla II fascia non essendo abilitante.
  • Per l'accesso alla graduatoria di III fascia del personale educativo sono validi anche la laurea quadriennale, vecchio ordinamento, in Scienze dell’educazione (e Pedagogia) nonché le lauree 65/S e LM-57 in Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua.

Rivalutazione di titoli già dichiarati
  • È consentita, anche in III fascia, la sostituzione del titolo di accesso, se più favorevole
  • Possono/debbono essere rivalutati i titoli (incluso il titolo di accesso) che avevano valutazione diversa nelle precedenti tabelle per garantire parità di trattamento: non è pertanto sanzionabile l'aver dichiarato tali titoli nuovamente o averne indicato il punteggio a pag. 9 dei modelli A2 o A2bis.

Valutazione dei servizi
  • I servizi di insegnamento antecedenti all’anno 2000, prestati in istituti di istruzione secondaria legalmente riconosciuti o pareggiati, ovvero nella scuola primaria parificata, ovvero nella scuola dell’infanzia pareggiata, sono assimilati ai servizi nelle scuole non paritarie (max 6 punti anno)
  • Il servizio prestato nelle classi di concorso A096 e A097 (Lingua Tedesca nelle scuole di lingua italiana della provincia autonoma di Bolzano, di II° e I° grado) è valutabile come servizio specifico rispettivamente per le classi di concorso A546 e A545 (Lingua Tedesca negli Istituti, di II° e I° grado).
  • Il servizio con contratto a tempo determinato è valutato come anno scolastico intero, se ha avuto la durata di 180 giorni, oppure se il servizio è stato prestato ininterrottamente dal 1° febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale, ovvero fino al termine delle attività nella scuola dell’infanzia.
  • I vincoli rispetto ai periodi e punteggi valutabili (6 mesi e 12 punti) e ai servizi contemporanei sono da applicare in modo indipendente tra le fasce e, con riferimento alla III fascia tra i singoli insegnamenti, ivi compreso quanto previsto nella nota 15 della tabella B. E' anche possibile dichiarare, nel rispetto dei vincoli suddetti, come non specifici, servizi già dichiarati in altra fascia o nelle graduatorie ad esaurimento.

Accesso alle graduatorie dei Licei Musicali dei docenti non abilitati
  • I docenti di III fascia che chiedono l’inserimento nelle graduatorie di istituto dei Licei Musicali, devono essere in possesso dei medesimi requisiti richiesti per i docenti di I e II fascia, secondo l’allegato E al DPR 89/2010, fatta eccezione per la sola abilitazione.