FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

https://www.flcgil.it/@3833015
Home » Scuola » Scuola: profondo rosso per migliaia di scuole. Serve un decreto legge

Scuola: profondo rosso per migliaia di scuole. Serve un decreto legge

Comunicato stampa di Enrico Panini, Segretario Generale Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL

26/03/2007
Decrease text size Increase  text size

La “bolla debitoria”, frutto di cinque anni di costante riduzione delle risorse trasferite alle scuole e di accrediti sempre più tardivi operati dal precedente Governo, sta esplodendo in tutta la sua gravità.

Mancano le risorse economiche per pagare i supplenti ed ormai è diventata pratica comune non nominarli più producendo un triplice danno:

  • per i supplenti, che non lavorano pur avendone diritto;

  • per gli studenti, ai quali viene messo in discussione il diritto allo studio considerato che non vengono garantite le effettive ore di insegnamento;

  • per i docenti di ruolo, costretti a supplire i colleghi assenti cambiando continuamente la propria programmazione, quando le classi non vengono accorpate o mandate a casa risultando impossibili altre soluzioni.

La stessa gravissima situazione riguarda anche la crescente impossibilità delle scuole di far fronte ai normali impegni di spesa necessari per garantire l’attività o per saldare debiti contratti per le stesse ragioni.

Cresce di settimana in settimana la gravità della situazione ed ormai stanno saltando tutte le regole.

Le risorse che la Finanziaria per il 2007 ha destinato direttamente alle scuole, evitando giri tortuosi, non risolvono il problema. Esse, infatti:

  • in cifra assoluta sono inferiori a quelle corrispondenti per il 2006 – come abbiamo ampiamente dimostrato fin dallo scorso autunno;

  • erano e sono già impegnate;

  • non possono di certo coprire un buco accumulato di oltre mille miliardi di vecchie lire.

Lo sciopero generale che si terrà il 16 aprile rappresenterà anche l’occasione per denunciare ulteriormente questo stato di cose.

Per quanto ci riguarda non è ormai più dilazionabile la necessità di un provvedimento urgente del Governo che metta subito a disposizione delle scuole, e con procedure straordinarie, le somme necessarie (considerato il miglioramento della situazione del nostro Paese e i positivi risultati della trimestrale di cassa) per uscire da un’emergenza che non potrà che determinare ripercussioni gravissime.

Roma, 26 marzo 2007

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook