FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3812537
Home » Scuola » Scaricato sui dirigenti lo spinoso problema delle nomine supplenti Ata e sostegno

Scaricato sui dirigenti lo spinoso problema delle nomine supplenti Ata e sostegno

Il bollettino della vittoria del Ministro Moratti sulla scuola funzionante fin dal primo giorno è stato diramato anzitempo.

18/09/2001
Decrease text size Increase  text size

Il bollettino della vittoria del Ministro Moratti sulla scuola funzionante fin dal primo giorno è stato diramato anzitempo.

Le lezioni sono iniziate in quasi tutte le Regioni del Paese ma i docenti di sostegno e il personale amministrativo tecnico e ausiliario non stanno affatto al loro posto.

I docenti di sostegno mancano in moltissime situazioni. L’istituzione dei posti di sostegno in deroga rimessa a carico dei Dirigenti Scolastici con norme poco chiare sta lasciando molte scuole prive dei necessari docenti specializzati e con classi numerose (cosa che non favorisce l’integrazione dei disabili).

Per di più si fa carico ai Dirigenti scolastici di verificare la regolarità non solo formale ma anche sostanziale dei titoli di specializzazione degli eventuali supplenti assunti dalle scuole: cosa impossibile per i Capi d’Istituto che non hanno strumenti per controllare la regolarità dei corsi tenuti in varie parti d’Italia e su cui sono in corso perfino ispezioni ministeriali. E in questo caso si è chiamati a risponderne non solo in sede amministrativa ma anche penale.

In questo modo non si potenzia la scuola dell’autonomia, poiché i Dirigenti Scolastici sono certamente pronti ad assumersi le responsabilità connesse, come hanno sempre fatti in ogni occasione, ma nella chiarezza di parametri e criteri, in assenza dei quali rimangono solo i rischi amministrativi e contabili.

Le scuole sono ormai sottorganico di personale Ata: il Ministro ha tagliato circa 18000 posti di lavoro. Per di più i Provveditorati non hanno elaborato e pubblicato le graduatorie d’Istituto per le nomine dei supplenti temporanei e le vecchie graduatorie sono esaurite ed inutilizzabili.

Il servizio della scuola pubblica è depotenziato ed indebolito senza personale che faccia funzionare le Segreterie e senza collaboratori scolastici (ausiliari) che tengano aperti gli Istituti per le attività scolastiche integrative e di rinforzo pomeridiane

Roma 18 settembre 2001

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Nei prossimi giorni potrai firmare
per il referendum abrogativo.

APPROFONDISCI