FLC CGIL
Referendum CGIL il lavoro è un bene comune

https://www.flcgil.it/@3829341
Home » Scuola » Ripreso il confronto con il MPI sul progetto d’informatizzazione dei servizi amministrativi

Ripreso il confronto con il MPI sul progetto d’informatizzazione dei servizi amministrativi

Il comunicato FLC Cgil, Cisl Scuola e Uil scuola dopo l’incontro con il MPI sulla gestione informatizzata dei servizi

18/12/2006
Decrease text size Increase  text size

Nota unitaria delle segreterie nazionali FLC CGIL, CISL e UIL Scuola

Su sollecitazione delle Segreterie nazionali dei sindacati FLC Cgil, Cisl scuola e Uil scuola, il 13 dicembre 2006, è ripreso il confronto, interrotto nel mese di Luglio , tra i sindacati e il MPI sul funzionamento e sull’evoluzione del sistema di gestione informatica delle scuole.

La riunione era stata richiesta dalle Segreterie nazionali dei sindacati confederali della scuola per fare il punto sullo stato di attuazione del progetto di riorganizzazione dei servizi informatici (SIDI). Progetto più volte annunciato dall’Amministrazione che dovrebbe, in prospettiva, inglobare i diversi sistemi attualmente funzionanti (SISSI e SIMPI) superandone i limiti gestionali che hanno creato tanti problemi alle condizioni di lavoro del personale amministrativo e alla funzionalità dei servizi amministrativi delle scuole.

Nell’incontro i rappresentanti dell’Amministrazione hanno informato le organizzazioni sindacali che:

  • dopo una fase di interruzione, dovuta alla necessità di adeguare le risorse necessarie alla realizzazione del progetto ridotte dai tagli di spesa adottati con le leggi finanziarie, il nuovo sistema informativo del ministero potrà essere gradualmente avviato a partire dal 2007;

  • nell’ambito della realizzazione del progetto è previsto un piano di formazione specifico che dovrà coinvolgere il personale amministrativo delle scuole impegnato nella gestione delle nuove procedure informatiche.

FLC CGIL, CISL e UIL Scuola nell’incontro hanno ribadito le richieste fondamentali fatte con la Vertenza nazionale ATA sulla funzionalità dei servizi, sui carichi di lavoro del personale amministrativo dovuti al decentramento amministrativo e posto la necessità di una precisa verifica in merito alla realizzazione del progetto:

  • in riguardo alla gestione delle nuove procedure informatizzate che saranno attribuite quali competenze gestionali decentrate alle scuole;

  • alle ricadute sul lavoro amministrativo e alle modalità di coinvolgimento del personale interessato nelle attività di formazione.

In particolare in merito alla realizzazione delle attività di formazione è stata sottolineato che esse devono essere riportate nella sede di contrattazione nazionale in coerenza a quanto già stabilito con l’Accordo sul sistema della formazione ATA e che debbono riguardare tutto il personale delle segreterie (Assistenti Amministrativi e Dsga) compreso il personale precario. E’ stata evidenziata inoltre la necessità di una adeguata campagna informativa sul progetto di riorganizzazione dei servizi e sul processo di revisione delle procedure che coinvolga tutto il personale della scuola ed in particolare i Dirigenti Scolastici.

L’Amministrazione si è impegnata a ricalibrare il progetto rispetto alle richieste fatte e a sottoporlo ai sindacati nei prossimi incontri previsti a breve.

Roma, 18 dicembre 2006

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Nei prossimi giorni potrai firmare
per il referendum abrogativo.

APPROFONDISCI