FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3810511
Home » Scuola » Postcontratto: contrattazione integrativa piattaforma concorso

Postcontratto: contrattazione integrativa piattaforma concorso

Finalmente si è chiusa con la sigla dell’Ipotesi di Contratto dell’11 gennaio "la storia infinita" del Contratto della Dirigenza Scolastica.

14/01/2002
Decrease text size Increase  text size

Finalmente si è chiusa con la sigla dell’Ipotesi di Contratto dell’11 gennaio "la storia infinita" del Contratto della Dirigenza Scolastica.

Ciò è stato possibile grazie all’iniziativa stringente di CGIL CISL UIL Scuola che, di fronte ad una controparte governativa inaffidabile e inadempiente, hanno proclamato lo stato di agitazione e lo sciopero costringendo il Dipartimento della Funzione Pubblica ad emanare in due o tre giorni l’Atto di Indirizzo necessario alla sottoscrizione dell’Accordo. Sicché un atto dovuto ed atteso, dopo il 17 di ottobre, di ora in ora ha richiesto ben quattro mesi per una inspiegabile e per certi versi oscura controversia intragovernativa di cui tutt’ora sfuggono le motivazioni.

Per una seconda volta (già a settembre le organizzazioni Sindacali Confederali proclamarono lo sciopero per ottenere l’immediata riapertura delle trattative dopo le impossibili promesse elettorali di aprile-maggio) è stata , dunque, l’iniziativa di CGIL CISL UIL scuola a sbloccare la situazione.

Al successo della nostra iniziativa hanno contribuito i Dirigenti Scolastici, le nostre Organizzazioni territoriali e i nostri militanti che, insieme a CISL e UIL, hanno fatto sì che affluissero ai Provveditorati e alle Direzioni Regionali massicce adesioni allo sciopero che si sono rivelate determinanti per imprimere una accelerazione all’emanazione dell’Atto di Indirizzo.

  • Ci sentiamo perciò di ringraziare i colleghi che numerosissimi hanno voluto, al di là delle appartenenze sindacali, aderire allo sciopero confederale e ringraziamo altresì, le strutture territoriali e i Coordinatori delle varie province e regioni che hanno contribuito alla riuscita della mobilitazione.

  • Gi impegni della presente fase sindacale per l’area della Dirigenza Scolastica, a seguito della sottoscrizione dell’Ipotesi di Contratto siglata l’11 gennaio scorso, sono ora le seguenti:

  • Incalzare le strutture preposte al controllo di merito del testo dell’Ipotesi di Accordo (CGIL CISL UIL Scuola hanno a questo proposito rilasciato una dichiarazione a verbale di cui abbiamo già dato notizia) affinché i tempi previsti dalla Legge siano ridotti al minimo e si consenta ai Dirigenti Scolastici di godere al più presto dei benefici economici e normativi attesi dal settembre 2000.

  • Elaborare insieme a CISL e UIL come da impegni unitariamente sottoscritti, le linee della piattaforma integrativa nazionale affinché, stipulato il Contratto si proceda immediatamente alla trattativa su affidamento di incarichi, salario di posizione e di risultati, valutazione ecc. A questo proposito sollecitiamo le strutture, le Consulte e i colleghi a far pervenire proposte di merito per una elaborazione complessiva e completa sulle materie.

  • Incalzare il Governo, affinché, senza ulteriori indugi, si proceda all’emanazione del bando di concorso per la Dirigenza Scolastica, da troppo tempo attesa dai Docenti interessati e soprattutto dai Presidi Incaricati triennalisti. A questo proposito siamo impegnati, e per questo abbiamo più volte chiesto insieme con CISL e UIL un incontro urgente al Ministro dell’Istruzione, a vigilare per il rispetto integrale dell’ordine del giorno approvato alla Camera dei Deputati che prevede la partecipazione al primo concorso dei docenti che abbiano 7 anni di ruolo anche con laurea conseguita successivamente, l’ammissione al corso di formazione tramite esame colloquio e la compensazione tra settori formativi e Regioni per i Presidi Incaricati triennalisti, la partecipazione dei Vicerettori e Vicedirretrici dei Convitti e degli Educandati statali con tre anni di incarico.

  • Sviluppare unitariamente una forte iniziativa di contrasto al disegno di legge di controriforma della Dirigenza, che si propone di rendere subalterni all’Esecutivo i Dirigenti dello Stato, e quindi anche la Dirigenza Scolastica, di aumentare la discrezionalità nell’affidamento degli incarichi, di ristabilire la supremazia dell’Amministrazione nel Contratto bilaterale, di ristabilire la supremazia della legge sul Contratto in materia di rapporto di lavoro. Ciò al fine di salvaguardare i contenuti del Contratto appena firmato che stabilisce l’autonomia della Dirigenza Scolastica che è fondata sull’autonomia della scuola repubblicana.

All’atto della stipula del Contratto, CGIL CISL UIL Scuola disdetteranno il Contratto già scaduto e presenteranno le linee della nuova piattaforma per il quadriennio contrattuale 2002-2005.

In questo periodo proseguiranno i rapporti unitari confederali per l’elaborazione di posizioni comuni sulle scadenze descritte.

Roma, 14 gennaio 2002

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Nei prossimi giorni potrai firmare
per il referendum abrogativo.

APPROFONDISCI