FLC CGIL
Referendum CGIL il lavoro è un bene comune

https://www.flcgil.it/@3881240
Home » Scuola » Permessi retribuiti: un diritto non soggetto a valutazione discrezionale

Permessi retribuiti: un diritto non soggetto a valutazione discrezionale

Anche l'ARAN lo ha ribadito in risposta ad un quesito.

26/04/2011
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

I permessi retribuiti previsti all’art. 15 c. 2 del CCNL 2006-2009 del comparto scuola sono un diritto per il lavoratore, sia esso docente, che educatore o ATA, e non sono soggetti a valutazione discrezionale.

L’unica condizione prevista è che la richiesta di fruizione, da parte del lavoratore, sia documentata “anche con autocertificazione”.

Questo è quanto sostiene la FLC CGIL e questo è quanto afferma anche l’Aran nel parere dato in risposta ad un quesito specifico da parte di una Scuola.

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook