FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3805315
Home » Scuola » Nuova richiesta di confronto sui problemi del personale Ata.

Nuova richiesta di confronto sui problemi del personale Ata.

Il tempo passa e i problemi rimangono irrisolti.

28/01/2004
Decrease text size Increase  text size

Le segreterie nazionali dei sindacati scuola hanno nuovamente richiesto al MIUR l’apertura del confronto per risolvere una serie di problemi che stanno peggiorando le condizioni di lavoro del personale Ata e la funzionalità dei servizi scolastici.

Ecco il testo

Le Segreterie Nazionali dei Sindacati Scuola CGIL, CISL, UIL e SNALS considerano urgente e necessario affrontare, secondo un metodo ed un calendario da concordare, i seguenti problemi, già segnalati a suo tempo, la cui mancata soluzione sta condizionando fortemente le funzionalità dei servizi nella scuola e le condizioni del personale ATA:

1.Concorso per soli titoli (24 mesi);
2.Decreto integrativo addetti aziende agrarie;
3.Rinnovo graduatorie di istituto ex DM 150/2001;
4.Modifiche/integrazioni regolamento supplenze;
5.Concorso ordinario DSGA;
6.Aggiornamento graduatorie permanenti ex DM 146/2000;
7.Mobilità professionale ex artt. 48 e 49 CCNL;
8.Funzionalità del servizio di gestione informatizzata (SIMPI);
9.Intesa su funzioni miste;
10.Inquadramento a regime DSGA e guardarobieri.

In attesa di un sollecito riscontro, distinti saluti.

CGIL SCUOLACISL SCUOLAUIL SCUOLASNALS

Roma, 27 gennaio 2004

Tag: miur

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Nei prossimi giorni potrai firmare
per il referendum abrogativo.

APPROFONDISCI