FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3931079
Home » Scuola » Mobilità scuola 2016/2017: il Miur convoca i sindacati per la firma definitiva

Mobilità scuola 2016/2017: il Miur convoca i sindacati per la firma definitiva

Venerdì 8 aprile la sottoscrizione definitiva del CCNI sulla mobilità. Presto disponibile il nostro vademecum.

07/04/2016
Decrease text size Increase  text size

Il Contratto collettivo nazionale integrativo (CCNI) sulla mobilità del personale della scuola, in anticipo sui tempi previsti dalle norme, ottiene il nulla osta degli organi di controllo. Il Ministero dell'Istruzione conferma il pre avviso di convocazione e fissa a venerdì 8 aprile 2016 alle 11.30 la riunione per la sottoscrizione definitiva della pre intesa.
La pubblicazione dell'ordinanza ministeriale e del calendario delle operazioni dovrebbe seguire a breve.

Come di consueto, pubblicheremo anche il nostro vademecum, un utile strumento di approfondimento e di supporto con la normativa per la presentazione della domanda di trasferimento volontaria e d’ufficio.

Già da alcuni giorni, invece, è possibile richiedere in anticipo i fac-simili delle dichiarazioni da allegare alla domanda e le istruzioni per la loro compilazione. Compila il modulo online.

Nello speciale la normativa e gli approfondimenti per presentare domanda di trasferimento (provinciale e interprovinciale), per cambiare insegnamento (passaggio di ruolo o di cattedra) e per cambiare profilo (personale ATA).

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI