FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3890982
Home » Scuola » Il Ministro smentisca l’operato di Formigoni: la chiamata diretta dei docenti da parte delle singole scuole è un atto incostituzionale

Il Ministro smentisca l’operato di Formigoni: la chiamata diretta dei docenti da parte delle singole scuole è un atto incostituzionale

L'articolo 8 del progetto legge della Regione Lombardia, cosiddetto Formigoni-Aprea, è incostituzionale, mette in discussione la libertà di insegnamento, destruttura il sistema nazionale di Istruzione.

04/04/2012
Decrease text size Increase  text size

Il segretario generale della FLC CGIL Domenico Pantaleo, in un comunicato stampa, ribadisce quanto già affermato in precedenza: l’articolo 8 del progetto legge della Regione Lombardia, così detto Formigoni-Aprea, approvato oggi dalla maggioranza del consiglio regionale lombardo, è incostituzionale, mette in discussione la libertà di insegnamento, destruttura il sistema nazionale di Istruzione.

La FLC CGIL chiederà il 12 aprile al Tavolo convocato dal MIUR su nostra richiesta per discutere dei temi del reclutamento, il formale disconoscimento da parte del Ministero dell’operato della regione Lombardia, diffidando il Ministro dallo stipulare qualsiasi intesa con la regione Lombardia per dare attuazione alla legge.

La FLC CGIL ritiene che l’operazione preliminare a ogni forma di discussione sui temi del reclutamento deve guardare prima al reale stato della scuola italiana: una scuola deprivata di parti sostanziali di organico che alimenta il precariato senza dare continuità alle esperienze didattiche.

 Ma tale operazione deve accompagnarsi ad alcuni atti propedeutici fondamentali:

  • una ricognizione di tutti i posti disponibili, a vario titolo, per procedere alle immissioni in ruolo
  • una valutazione dei posti necessari a restituire alla scuola la dignità calpestata dai tagli della Gelmini
  • una presa in carico del piano di stabilizzazioni triennali promesso dal patto di stabilità dello scorso anno e compromesso dalle vicende della riforma Fornero del sistema previdenziale, che non manda in pensione più nessuno, impedendo quel ricambio generazionale tanto invocato.

Solo partendo da un obiettivo ben definito che coniughi la qualità della scuola italiana col problema occupazionale si potrà parlare di nuove forme di reclutamento.

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI