FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3812159
Home » Scuola » Concorso per il reclutamento: necessarie iniziative di mobilitazione

Concorso per il reclutamento: necessarie iniziative di mobilitazione

Pubblichiamo di seguito la lettera pervenuta in data odierna e inviata dal Dipartimento per i servizi nel territorio sulla emanazione del bando di corso concorso per il reclutamento dei Dirigenti Scolastici.

11/04/2001
Decrease text size Increase  text size

NECESSARIE INIZIATIVE DI MOBILITAZIONE

Pubblichiamo di seguito la lettera pervenuta in data odierna e inviata dal Dipartimento per i servizi nel territorio sulla emanazione del bando di corso concorso per il reclutamento dei Dirigenti Scolastici.
Consideriamo negativamente le valutazioni espresse dal Dipartimento: in modo particolare riteniamo non coerente con la dimensione della riservatezza dei posti messi a concorso lo sbarramento fra scritto e orale per i Presidi Incaricati. Così come del tutto negative risultano le risposte concernenti la eventuale esclusione a danno di chi ha ricoperto l'incarico di vicerettore e di chi ha acquisito la laurea successivamente all'assunzione in ruolo.
Ci sentiamo da subito impegnati a produrre iniziative unitarie di mobilitazione con le altre Organizzazioni Sindacali Confederali per sostenere le posizioni più volte espresse su tutta la problematica concorsuale.

testo della lettera

____________________________________

DIPARTIMENTO PER I SERVIZI NEL TERRITORIO

Roma, 5 APRILE 200l

Prot. n. 38

OGGETTO: Bando di corso-concorso per il reclutamento dei dirigenti scolastici

Si fa riferimento alle richieste formulate nella riunione del 7 marzo u.s. da parte di codeste OO.SS. in ordine al corso-concorso indicato in oggetto.

A tal proposito si fa presente che questo Dipartimento, con nota del 21.3.2001, ha chiesto all'Ufficio Legislativo l'avviso su alcune delle proposte formulate nella riunione sopra citata. In particolare è stato richiesto il parere riguardo alla proposta di una valutazione complessiva delle prove d'esame riservate ai presidi incaricati nonché alla questione relativa ai vice rettori incaricati nei convitti nazionali e negli Istituti di Educazione.

In merito a quanto sopra l'Ufficio interpellato ha fatto presente che la procedura selettiva disciplinata nello schema di bando, che prevede una votazione minima per la prova scritta ai fini dell'ammissione dei candidati alla successiva prova orale, è del tutto conforme, sotto il profilo che interessa, alle modalità fissate con il D.P.R. 8 settembre 2000, n. 234 per lo svolgimento del concorso per esami per l'accesso alla qualifica di dirigente nelle amministrazioni statali anche ad ordinamento autonomo e negli enti pubblici non economici. Ha inoltre evidenziato che le disposizioni contenute nel predetto regolamento, emanato in attuazione dell'art. 28, comma 3, D.L.vo 29/93, pur non riguardando specificamente il reclutamento dei dirigenti scolastici, possono ritenersi norme di carattere generale applicabili per le parti non incompatibili, anche alla particolare fattispecie che interessa.

Per quanto concerne la seconda questione prospettata, relativa all'eventuale equiparazione -ai finì dell'assegnazione della riserva dei posti di cui all'art. 28 bis, comma 3, del già citato D.L.vo 29/93 - del servizio prestato dagli istitutori con incarico di vice rettore nei convitti nazionali a quello svolto dai docenti incarica della presidenza ex art. 477 del D.L.vo n. 297/94, ha espresso l'avviso che non sussistono ai sensi della c.m. 27 luglio 1976 n. 195, le condizioni per rendere possibile tale equiparazione.

Per le argomentazioni sopra evidenziate si conferma, pertanto, l'orientamento gia espresso dall'Ufficio sulle questioni prospettate.

Con riferimento agli altri punti si fa presente che il testo del bando è in fase di avanzata elaborazione e si è in attesa che vengano concluse le procedure alle quali, com'è noto, la pubblicazione del bando è subordinata. In particolare, si precisa quanto segue:

  • lo schema di D.P.C.M. concernente i criteri per la composizione delle commissioni esaminatrici (art 28 bis comma 7), è attualmente all'esame della Presidenza del Consiglio dei Ministri -Dipartimento affari giuridici e legislativi, prima del suo invio al Consiglio di Stato per il prescritto parere;

  • lo schema del decreto concernente la disciplina del periodo di formazione (art.28 bis, comma 4, del più volte citato d.lgs. n. 29/93), è stato inviato al Dipartimento per la funzione pubblica per I 'acquisizione della necessaria intesa.

Resta, inoltre, da definire il contratto collettivo nazionale sulla dirigenza scolastica, che, com'é noto, dovrà disciplinare alcuni istituti fondamentali del rapporto di lavoro (come ad esempio: il periodo di prova, la retribuzione, l'orario di lavoro, il sistema delle assenze, l'estinzione dei rapporto di lavoro, ecc.) e si è in attesa da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri dell'autorizzazione all'avvio della procedura dì reclutamento in esame.

In ordine alla questione dei maestri e degli I.T.P. laureati da un numero di anni inferiore ai sette, non si può che confermare che il citato art. 28 bis, al comma 1, stabilisce tassativamente ed inequivocabilmente i requisiti di ammissione al corso-concorso e, nella fattispecie, dispone testualmente che "è ammesso il personale docente ed educativo che abbia maturato, dopo la nomina in ruolo, un servizio effettivamente prestato di almeno sette anni con possesso di laurea, nei rispettivi settori formativi".

In merito, infine, alla richiesta di valorizzazione delle esperienze di partecipazione alla vita della scuola, si assicura che nella predisposizione delle tabelle di valutazione dei titoli, le stesse sono state prese in debita considerazione.

Il Capo Dipartimento

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI