FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3867539
Home » Ricerca » ISFOL, è necessario un confronto a tutto campo con l'Ente e col Ministero vigilante

ISFOL, è necessario un confronto a tutto campo con l'Ente e col Ministero vigilante

Mozione dell'assemblea del personale ISFOL.

10/12/2009
Decrease text size Increase  text size

Le lavoratrici e i lavoratori dell’ISFOL riuniti in assemblea il 4 dicembre scorso hanno approvato una mozione per:

  • chiedere un confronto col Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sul futuro assetto dell’Istituto;

  • chiedere una bozza di Piano triennale che tenga conto nel Fabbisogno di personale anche degli attuali 268 lavoratori a tempo determinato in scadenza al 2013;

  • chiedere un tavolo di confronto sull’organizzazione del lavoro e sulla mobilità interna ed esterna (Ministero del Lavoro, decreto di riordino IAS-ISFOL e accordo ISTAT-ISFOL);

  • chiedere il rispetto dell’ipotesi di contratto integrativo 2009 siglata il 19 novembre scorso, in particolare attraverso l’emanazione dei bandi di selezione per le progressioni di livello ed economiche e sul sottoinquadramento entro l’anno (prima dell’entrata in vigore del “decreto” Brunetta) che prevedono, per la prima volta dopo anni di opportunità negate dalla condizione di precarietà, la possibilità del 50% di passaggi per i circa 300 lavoratori stabilizzati;

  • dare mandato alle OO.SS. di organizzare tutte le necessarie mobilitazioni presso l’Istituto e/o il Ministero a sostegno delle richieste.

Roma, 10 dicembre 2009
_____________________

Al Presidente dell'ISFOL
Dott. Sergio Trevisanato
Al Direttore Generale dell'ISFOL
Dott. Giovanni Principe
Al Direttore del Personale e VRU
Dott.ssa Vera Marincioni

MOZIONE ASSEMBLEARE

L'Assemblea del personale dell'ISFOL indetta in data 4 dicembre 2009 da FLC - CGIL, USI - RdB Ricerca, ANPRI, con l'adesione della UIL PA - UR - AFAM, dopo ampio dibattito:

RITIENE

Non più rinviabile un confronto presso il Ministero vigilante sull'assetto futuro dell'ISFOL;

CHIEDE

Ai vertici dell'ISFOL di produrre urgentemente una bozza di piano triennale e del conseguente piano di fabbisogno di personale che tenga conto anche degli attuali precari;

CHIEDE

L'immediata apertura di un tavolo di confronto 00.SS. - ISFOL sull'organizzazione del lavoro e l'immediata revoca degli ordini di servizio n. 40/09 e n. 42/09;

CHIEDE

Il rispetto degli impegni presi dalla delegazione di parte pubblica nel contratto integrativo 2009, in particolare attraverso l'emanazione di tutti i bandi di selezione entro l'anno 2009;

DA MANDATO

Alle OO.SS. di indire tutte le iniziative di mobilitazione necessarie, sia all'interno dell'ISFOL che presso il Ministero vigilante.

La presente mozione è stata approvata all'unanimità dall'assemblea.

Roma, 4 dicembre 2009

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Nei prossimi giorni potrai firmare
per il referendum abrogativo.

APPROFONDISCI