FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3866927
Home » Ricerca » ENSE, trattamento accessorio: positiva la chiusura della trattativa

ENSE, trattamento accessorio: positiva la chiusura della trattativa

In allegato il comunicato della FLC Cgil Lombardia, l'accordo sottoscritto, il regolamento per la costituzione dell'organismo consultivo dei ricercatori e i criteri per l'erogazione delle indennità di responsabilità.

20/11/2009
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Martedì 10 novembre si è svolto il previsto incontro di trattativa di tutte le Organizzazioni sindacali con il commissario straordinario dell'ENSE, forse per l'ultima volta prima dell'insediamento del nuovo Presidente.

Sono stati fatti significativi passi in avanti sul trattamento accessorio 2009 dove si sono recuperate importanti risorse da legare ai passaggi di livello.

Pubblichiamo di seguito il testo del comunicato della FLC Cgil Lombardia e con file allegato: l'accordo sottoscritto, il regolamento per la costituzione dell'organismo consultivo dei ricercatori e i criteri per l'erogazione delle indennità di responsabilità.

Roma, 20 novembre 2009
_____________________

FLC Cgil Lombardia
Comunicato ai lavoratori

ENSE, trattamento accessorio 2009: significativi passi avanti
Recuperate ulteriori risorse per l'art. 54:
altri 4 passaggi di livello per i Collaboratori Tecnici

Martedì 10 novembre si è svolto il previsto incontro di trattativa di tutte le Organizzazioni sindacali con il commissario straordinario dell'ENSE, forse per l'ultima volta prima dell'insediamento del nuovo Presidente.

Numerosi gli argomenti trattati:

  • Ri-assegnazione risorse personale cessato: la verifica effettuata dall'Amministrazione, come da richiesta della FLC CGIL, ha permesso di recuperare un “gruzzoletto” di circa 24 000 €. Dopo approfondita valutazione e confronto tra le parti, l'accordo sottoscritto (in allegato) prevede:

1) una ulteriore applicazione dell'art. 54, con decorrenza 1 agosto 2009, per 4 passaggi di livello per i collaboratori tecnici, così ripartiti:

n.

profilo

al livello

1

CTER

IV

3

CTER

V

arrivando a un totale di 13 passaggi per il 2009 e recuperando almeno in parte i ritardi accumulati nelle progressioni per il personale tecnico e amministrativo;

2) l'ulteriore cospicuo residuo verrà erogato, in un'unica soluzione, come produttività collettiva e individuale, rispettivamente come 70 e 30%, a tutto il personale dei livelli IV-IX, entro il corrente anno.

  • Costituzione di un organismo consultivo dei ricercatori: la bozza presentata nell'incontro precedente, con le opportune modifiche sul meccanismo elettivo, è stata sottoscritta dalle parti (in allegato);

  • Rivalutazione buoni pasto: a decorrere dal 1 gennaio 2010 il valore del buono pasto passa a 9.00 €. L'accordo sul telelavoro, di cui da parte dell'amministrazione è stato anticipato solo l'impianto istruttorio, potrebbe anticipare l'ulteriore incremento del valore a 10,00 €, previsto per il 2011.

  • Indennità al personale non ricercatore: gli incarichi di durata annuale, a decorrere dal 2010, con verifica semestrale, prevedono un compenso giornaliero di effettiva presenza di 4,50€; non sono cumulabili, e i posti non possono rimanere vacanti per più di un mese, con possibile supplenza per protrazione dell'assenza del titolare di oltre 5 giorni; verranno attribuiti in ogni unità organica uno ogni quattro dipendenti non ricercatori in servizio al 31 dicembre dell'anno precedente (in allegato), ad esclusione del rappresentante del lavoratore della sicurezza. Si è proceduto prioritariamente a stabilire un tetto massimo di spesa, ridotto rispetto al 2009, da utilizzare per questa voce del trattamento accessorio, che anche per il 2010 deve considerare il taglio del 10% richiesto dalla legge 133/09.

  • Nelle varie, la FLC CGIL ha chiesto all'amministrazione di affrontare il problema dell'applicazione del contratto ricerca agli operai agricoli, rammentando anche le richieste giunte dai dipendenti. Si è convenuto di iniziare un percorso che preliminarmente richiede l'intervento sulla dotazione organica e successivamente la trasformazione dei loro contratti; su questo si è registrata la disponibilità dell'ENSE.

L'incontro si è concluso con l'impegno di rivedersi entro la prima metà di gennaio 2010, se non saranno nel frattempo intervenute novità in relazione a possibili cambiamenti dovuti all'iter ministeriale di nomina del nuovo presidente dell'Ente.

Milano, 16 novembre 2009

FLC CGIL Lombardia
Segreteria Regionale
Marina Camusso

Altre notizie da:

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Nei prossimi giorni potrai firmare
per il referendum abrogativo.

APPROFONDISCI