FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3965104
Home » Ricerca » CNR: il piano di rilancio dell’ente e l'ennesima riorganizzazione dell’amministrazione centrale SAC

CNR: il piano di rilancio dell’ente e l'ennesima riorganizzazione dell’amministrazione centrale SAC

La FLC CGIL denuncia con forza le modalità decisioniste e per nulla trasparenti adottate dai Vertici.

05/05/2022
Decrease text size Increase  text size

L’entrata in vigore della Legge di Bilancio per il 2022 (legge 234/2021, art.1, commi 315-323) impone al CNR una ennesima riorganizzazione, che pone come condizione necessaria per avere i finanziamenti ivi previsti.

In più occasioni la FLC CGIL ha stigmatizzato con forza il metodo e i contenuti della Legge di Bilancio, in particolare la riorganizzazione dell’Ente imposta da Palazzo Chigi. Una riorganizzazione, che ad oggi appare, non solo gestita con un approccio top down, ma anche mantenuta dai Vertici dell’Ente rigorosamente camuffata dietro ad un canovaccio di finta democrazia diretta, basata sul questionario inviato a tutto il personale. La FLC CGIL ha inviato alla Presidente una nota in cui sono state evidenziate le principali questioni che il piano di rilancio dovrebbe affrontare, proponendo alcune soluzioni e sollecitando quel confronto costruttivo chiesto con forza dal segretario generale Francesco Sinopoli nell’incontro avuto con la Presidente il 2 marzo u.s.. Peraltro quell’incontro solo informativo è rimasto l’unico, e ci vediamo costretti a denunciare che ad oggi un possibile nuovo incontro non è ancora stato messo in agenda dai Vertici dell’Ente.

Per contro, nonostante la riservatezza imposta dagli stessi Vertici su tutto il piano di riorganizzazione del CNR, abbiamo informalmente appreso che è in avanzato stato di elaborazione la riorganizzazione dell’Amministrazione Centrale. Tale riorganizzazione sta procedendo velocemente, ovviamente senza alcun confronto con le OO.SS..

Le ipotesi sul tavolo sarebbero due:

Direzioni Centrali
Uffici dirigenziali
1a fascia
Uffici dirigenziali
2 a fascia
Uffici non dirigenziali
Stato attuale 2 10 19
Ipotesi 1 4 18 19
Ipotesi 2 3 19 19

Questa riorganizzazione sarebbe in stato talmente avanzato che sul sito www.urp.cnr.it è già stato pubblicato l’Avviso interno per manifestazione di interesse per l’affidamento dell’incarico di dirigente di prima fascia della direzione centrale servizi per la ricerca. Non si comprende come mai oggi, alla vigilia di una riorganizzazione complessiva dell’Ente che deve essere ancora adottata dal Consiglio di Amministrazione, previo parere del supervisory board, ed approvato con decreto del MUR, di concerto con il MEF, si proceda con tanta solerzia a coprire un posto, vacante da anni, e che, in linea di principio, potrebbe essere cancellato dalla riorganizzazione della SAC che dovrà esere approvata dagli organi competenti entro il prossimo mese di giugno.

Nel merito delle ipotesi di riorganizzazione della SAC, la FLC CGIL non condivide l’aumento indiscriminato di posizioni dirigenziali, il CNR non è una pubblica amministrazione qualunque, ma un Ente di Ricerca, nel quale la componente amministrativa è tanto più importante quanto più è funzionale allo svolgimento delle attività di ricerca stesse. Tuttavia, la FLC CGIL si riserva di esprimere osservazioni precise e puntuali quando potrà prendere visione del dettaglio delle proposte.

Nel metodo, ancora una volta la FLC CGIL denuncia con forza le modalità decisioniste e per nulla trasparenti adottate dai Vertici, e nell’interesse del Personale e delle sue rappresentanze richiama i Vertici al rispetto dei ruoli con la ripresa di corrette relazioni sindacali e la programmazione degli incontri con le OO.SS..

Altre notizie da: