FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

https://www.flcgil.it/@3846177
Home » Notizie dalle Regioni » Campania » Napoli » Parità di trattamento per i lavoratori a tempo determinato: incontro a Napoli

Parità di trattamento per i lavoratori a tempo determinato: incontro a Napoli

Vertenza sindacale nazionale. Ricorsi per il riconoscimento dell'anzianità al personale precario della scuola, docente e ATA.

15/03/2008
Decrease text size Increase  text size

Ne abbiamo dato notizia pochi giorni fa, la FLC Cgil ha lanciato una vertenza sindacale nazionale per affermare il principio della parità di trattamento nelle carriere per il personale a tempo determinato.

Nell’ambito di questa nuova iniziativa, la FLC Cgil di Napoli terrà un incontro con il personale della scuola martedì 18 marzo per illustrare la sentenza della Corte di giustizia europea e chiarire i termini dei ricorsi.

Roma, 15 marzo 2008
__________________

Ricorsi per il riconoscimento dell’anzianità
al personale precario della scuola (docenti e ATA)

Dopo la sentenza della Corte di giustizia europea, sul diritto agli scatti d’anzianità anche per il personale a tempo determinato, parte la campagna nazionale per il pieno riconoscimento dei diritti dei lavoratori precari della scuola.

Abbiamo presentato una diffida al Ministero della Pubblica Istruzione e predisposto la modulistica per la richiesta di riconoscimento della progressione economica per il periodo di lavoro a tempo determinato, sia per chi è ancora supplente che per chi è già stato assunto in ruolo. E’ possibile aderire al ricorso presso le nostre sedi territoriali.

Per illustrare la sentenza e chiarire i termini dei ricorsi ci incontriamo:

Sede CGIL Napoli
Salone “G. Federico” Via Torino, 16
Martedì 18 marzo 2008 ore 15,30

Sarà presente
Pasquale Petrazzulo Segr. Uff. Sind. FLC Cgil Napoli

In occasione dell’incontro sarà possibile aderire direttamente al ricorso.

Nell’incontro faremo il punto sulle questioni ancora aperte sui vari temi del precariato nella scuola: assunzioni, graduatorie, novità contrattuali, ecc.

Partecipate numerosi.

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI