FLC CGIL
Elezioni CSPI, si vota il 7 maggio 2024

https://www.flcgil.it/@3969564
Home » Contratto “Istruzione e Ricerca” » Avvio sequenze contrattuali su Collaboratori esperti linguistici, Tecnologo e Contratto di ricerca: la FLC CGIL scrive all'ARAN

Avvio sequenze contrattuali su Collaboratori esperti linguistici, Tecnologo e Contratto di ricerca: la FLC CGIL scrive all'ARAN

Chiesto anche un confronto per la soluzione di alcuni aspetti economici rimasti inevasi per la sezione ricerca.

21/03/2024
Decrease text size Increase  text size

Roma, 18 marzo 2024

Al Presidente dell’ARAN
Dott. Antonio Naddeo

Oggetto: Richiesta convocazione incontri di trattativa sulla sequenza contrattuale CCNL istruzione e ricerca

La scrivente Organizzazione Sindacale con la presente chiede che vengano convocati gli incontri di trattativa previsti in applicazione dell’art. 178 del vigente CCNL Istruzione e ricerca relativamente all’avvio del confronto sulla disciplina del trattamento economico dei Collaboratori ed Esperti Linguistici (art. 178 comma 1 lettera d), alla disciplina del rapporto di lavoro del tecnologo a tempo indeterminato (art.178 comma 1 lettera e) e del “contratto di ricerca” (art. 178 comma 1 lettera g).

Per quanto riguarda la sequenza contrattuale relativa all’ordinamento professionale del personale degli Enti di Ricerca (art.178 lettera f), nonostante la disponibilità della nostra organizzazione e i tentativi messi in campo per arrivare ad una proposta unitaria, si rileva la difficoltà di arrivare ad un accordo per migliorare l’attuale ordinamento professionale sulla base della proposta formulata dall’ARAN in data 1° febbraio 2024 relativa al personale tecnico e amministrativo e a quella precedente riguardante il personale ricercatore e tecnologo, sulle quali, al tavolo di trattativa, si è registrata la non condivisione da parte di tutte le Organizzazione sindacali firmatarie del CCNL.

Non di meno, a parere della scrivente, rimane la necessità di attivare un confronto per definire alcuni aspetti non riferibili alle modifiche dell’ordinamento professionale ma al trattamento economico, quali, ad esempio, l’utilizzo del 5% delle risorse stanziate per il rinnovo del CCNL 2019-2021 e ancora non destinate al personale, l’applicazione dell’art. 1 comma 604 della legge di bilancio 2022.

Ultime notizie

Ora e sempre esperienza!
Seguici su facebook