FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3896590
Home » Scuola » Precari » Divieto monetizzazione ferie supplenti: i sindacati scuola chiedono un incontro al MIUR

Divieto monetizzazione ferie supplenti: i sindacati scuola chiedono un incontro al MIUR

Non monetizzare le ferie ai supplenti temporanei è impossibile. La richiesta della FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola e SNASL Confals per superare l'assurdità di una norma che sta mettendo in difficoltà le scuole

12/10/2012
Decrease text size Increase text size

Pubblichiamo la lettera unitaria con la quale chiediamo, insieme agli altri sindacati, un incontro al MIUR per superare la norma introdotta dalla spending review che sul divieto di monetizzazione delle ferie.

_______________________

Prot. n. 968
Roma 12 ottobre 2012

Al Capo di Gabinetto MIUR
Al Capo Dipartimento MIUR
Al Direttore del personale MIUR

e, p.c. Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri
Al Ministero dell’ Economia e delle Finanze

ROMA

Oggetto: divieto monetizzazione delle ferie dei supplenti  (art. 5 D.L. n. 95/2012 – spending review.)

Come è noto l'art. 5 del Decreto Legge 6 luglio 2012 n. 95 "Spendig rewiew" prevede che “le ferie, i riposi ed i permessi spettanti al  personale,  devono essere obbligatoriamente fruiti e non danno luogo in nessun caso alla  corresponsione  di  trattamenti  economici sostitutivi”.

Si tratta di una norma di carattere generale che interessa tutti i lavoratori pubblici, la cui applicazione, a parere delle Scriventi Segreterie, risulta impossibile nel comparto scuola nel caso del personale precario (supplenti temporanei fino alla fine delle attività didattiche e supplenti temporanei), la cui assenza per ferie farebbe sorgere il bisogno di una supplenza, con il consequenziale costo aggiuntivo.

In alcuni casi (nominati fino all’avente diritto) risulta addirittura impossibile mettere i lavoratori nelle condizioni di fruire delle ferie maturate, dal momento che non si conosce in anticipo quando terminerà il rapporto di lavoro.

Per questi motivi, si chiede un incontro urgente per trovare soluzioni utili al superamento di questo problema ed evitare incertezze e difficoltà che stanno già provocando conflitti interni alle singole scuole.

FLC CGIL
Domenico Pantaleo
CISL Scuola
Francesco Scrima
UIL Scuola
Massimo Di Menna
SNALS-Confsal
Marco Paolo Nigi