FLC CGIL
Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti
http://www.flcgil.it/@3846099
Home » Scuola » Incontro dei sindacati con il Direttore Generale del personale della scuola

Incontro dei sindacati con il Direttore Generale del personale della scuola

Le questioni urgenti: docenti inidonei, riconversione professionale e mensa gratuita al personale che fa assistenza.

12/03/2008
Decrease text size Increase  text size

Facendo seguito alla riunione di fine febbraiocon il Capo Dipartimento, i sindacati hanno incontrato nella serata di ieri il nuovo Direttore Generale del personale, dott. Luciano Chiappetta, per esaminare alcuni problemi urgenti già segnalati dai sindacati in relazione sia alla finanziaria 2008 che all’attuazione del nuovo Ccnl firmato il 29 novembre 2007. In particolare la situazione dei docenti inidonei e la riconversione professionale del personale docente ed educativo in esubero.

L’informativa del MPI

Sui docenti inidonei l’amministrazione ha informato i sindacati che verrà fatto un ulteriore tentativo “formale” con il ministero della Funzione Pubblica per attivare le procedure di mobilità intercompartimentale, da tempo previste non solo per contratto ma anche per legge e mai concretizzate, per il personale della scuola a partire dal personale docente inidoneo, in particolare verso lo stesso MPI nelle sue varie articolazioni nazionali e territoriali. Rispetto all’esito del tentativo la stessa amministrazione nutre dubbi, in particolare sulla effettiva praticabilità in tempi rapidi.

Le richieste della FLC

FLC Cgil ha evidenziato l’urgenza di dare risposte concrete a questi lavoratori, viste anche le imminenti scadenze capestro previste dalla finanziaria (31 dicembre 2008). Occorre un provvedimento di legge urgente per abolire questolimite e trovare quanto prima una collocazione lavorativa adeguata al personale in questione. Inoltre la FLC Cgil, insieme agli altri sindacati, ha sollecitato l’apertura della trattativa per definire un nuovo contratto nazionale integrativo sulle modalità di utilizzazione di questo personale (art. 4 c. 2 del nuovo Ccnl/07), visto che il precedente risale addirittura al 1997.

Rispetto al tema della riconversione professionale del personale in esubero, su cui la finanziaria 2008 interviene, la FLC ha chiesto di attivarla solo su base volontaria e aperta a tutti i docenti ed educatori in esubero (profilo).

Inoltre, la FLC Cgil ha chiesto una soluzione in tempi rapidi del mancato riconoscimento alla mensa gratuita (per il secondo docente e per i collaboratori scolastici impegnati alla mensa) in attuazione del nuovo Ccnl/07 chiedendo un intervento presso l’Anci nazionale anche per aggiornare l’intesa firmata su questo tema in conferenza unificata Stato-Regioni che risale al 1999.

Da ultimo la FLC ha chiesto al MPI di precisare con una nota che la scadenza ordinaria del 15 marzo come termine per la presentazione delle domande di part-time, vale solo per le richieste di “trasformazione” del rapporto di lavoro già in atto da tempo pieno a tempo parziale, ma non per i nuovi rapporti di lavoro sia a tempo indeterminato che determinato i quali, per disposizione del Ccnl, possono essere attivati anche a part-time.

Gli impegni del MPI

Inidonei. L’amministrazione, dopo gli esiti delle imminenti elezioni politiche, solleciterà sia il nuovo ministro che il prossimo governo ad emanare uno specifico provvedimento di legge per tranquillizzare i docenti inidonei sul fatto che, in assenza di concrete prospettive di ricollocazione, non ci sarà alcun licenziamento. Nel prossimo incontro del il 25 marzo 2008 inoltre si avvierà il confronto per rivedere l’accordo sull’utilizzazione siglato con i sindacati scuola nel 1997

Riconversione. I percorsi di riconversione riguarderanno solo i profili docenti in esubero, stimati complessivamente intorno alle 2.500 unità, ma aperto a tutto il personale di quei profili interessato nell’ottica della ottimizzazione delle risorse. La riconversione verrà organizzata su base volontaria, tenendo conto sia dei titoli di studio in possesso che delle esperienze professionali maturate e per quelle classi di concorso, o insegnamento sul sostegno (per il quale dovrà essere coinvolta l’università), dove c’è disponibilità di posti. Rimane fermo l’accantonamento del 50% degli stessi per le nuove immissioni in ruolo.

Mensa. L’amministrazione che è gia intervenuta nei confronti dell’Anciper informarla sulla copertura dei costi contrattuali di questa operazione ed è impegnata ad aprire un confronto sulla questione mensa personale della scuola.

Part time. L’amministrazione ha convenuto sulla richiesta della FLC e si è impegnata a precisarlo o con specifica nota o comunque nelle istruzioni che verranno impartite per le nuove assunzioni a tempo indeterminato e per le supplenzeper l’anno.

Roma, 12 marzo 2008

Servizi e comunicazioni

Il CAAF CGIL ti è vicino
Il CAAF CGIL ti è vicino
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook