FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3959279
Home » Attualità » Formazione lavoro » IFTS ITS PON » ITS e pandemia: le indicazioni del Ministero dell’istruzione

ITS e pandemia: le indicazioni del Ministero dell’istruzione

Attività formative a distanza. Esami in presenza se garantita l’applicazione dei protocolli di settore. Nessuna deroga sulle modalità di effettuazione delle prove finali.

13/11/2020
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Anche i percorsi formativi degli istituti tecnici superiori (ITS) sono stati coinvolti dalle restrizioni imposte dai provvedimenti adottati a seguito della grave emergenza epidemiologica da COVID 19 che il nostro Paese sta attraversando ormai da diversi mesi.

Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti

Come è noto, al termine dei percorsi, di durata biennale e talvolta triennale, in esito ad uno specifico esame, viene rilasciato dagli istituti tecnici e professionali, enti di riferimento delle Fondazioni ITS, un diploma di tecnico superiore. Per poter accedere all’esame occorre frequentare l’80% della durata complessiva del percorso (per l’anno 2020, il 70%). Inoltre almeno il 30% del monte ore deve essere dedicato a “stage aziendali e tirocini formativi” (DPCM 25 gennaio 2008, art. 4 comma 2 lettera a).

La Direzione Generale degli Ordinamenti Scolastici del Ministero dell’Istruzione, con nota 20367 del 10 novembre scorso ha fornito indicazioni per affrontare l’emergenza epidemiologica nell’ambito dei percorsi formativi realizzati dagli ITS. La nota aggiorna quanto stabilito nella nota 6105 del 20 aprile 2020. Anche in questo caso il documento non è stato inviato alle organizzazioni sindacali, ma esclusivamente ai Presidenti e Referenti delle ITS, alle Regioni e agli Uffici Scolastici Regionali.

In particolare

  • Le Fondazioni ITS provvedono allo svolgimento delle attività formative e degli esami finali di corso con modalità telematiche a distanza che garantiscano l’interazione video e vocale tra la commissione e l’allievo, con certificazione da parte del Comitato tecnico-scientifico (CTS)
  • con particolare riguardo agli esami finali, tenuto conto da un lato della peculiarità dei corsi e dall’altro della situazione territoriale, è possibile svolgerli in presenza se viene garantito il corretto distanziamento tra gli allievi e assicurato il rispetto di tutte le misure previste dai protocolli di sicurezza adottati in materia per la prevenzione, il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid-19
  • nel caso in cui non fosse possibile garantire il regolare svolgimento degli esami, le Fondazioni ITS assicurano, non appena possibile, il recupero delle prove che non hanno avuto luogo, individuandone altresì le relative modalità di svolgimento
  • gli ITS non possono in alcun modo modificare la struttura degli esami che prevede una prova scritta, una prova teorico-pratica e una prova orale. Le Fondazioni ITS, per il tramite del Comitato Tecnico-Scientifico, possono esclusivamente definire le modalità di svolgimento delle prove ritenute più opportune in base alla evoluzione dello stato di emergenza sanitaria (art, 1 comma 1 del D.I. 713/16)
  • gli ITS non possono in alcun modo derogare rispetto al numero e alla tipologia di composizione delle commissioni di esame (art. 1 comma 8 del D.I. 713/16)
  • le attività di tirocinio/stage aziendali previste continuano a essere consentite a condizione che
    • il soggetto ospitante sia in grado di garantire una organizzazione degli spazi tale da ridurre al massimo il rischio di prossimità e di aggregazione
    • vengano adottate misure organizzative di prevenzione e protezione, contestualizzate al settore produttivo di riferimento, anche avuto riguardo alle specifiche esigenze delle persone con disabilità.
  • per gli allievi in stage presso terzi, si applicano le disposizioni/protocolli della struttura/azienda ospitante.
  • in presenza di più allievi presso la medesima struttura/azienda potrà essere necessario articolare le attività di stage secondo turni da concordare con l'allievo, il responsabile dell'azienda/struttura ospitante e/o tutor aziendale
  • laddove le attività di tirocinio/stage aziendali non possano essere svolte secondo le disposizioni sopra indicate, saranno sospese e sostituite – ove possibile – con project-work, attività di laboratorio e/o simulazioni.