FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3957907
Home » Attualità » Formazione lavoro » IFTS ITS PON » Istituti tecnici superiori (ITS): disposto il pagamento delle risorse per il 2020

Istituti tecnici superiori (ITS): disposto il pagamento delle risorse per il 2020

Le risorse direttamente assegnate alle Regioni. Il due per cento destinato alle misure nazionali di sistema.

01/09/2020
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato il decreto dipartimentale 863 del 23 luglio 2020 con il quale è disposto il pagamento delle risorse del 2020 in favore delle Regioni che provvederanno ad assegnarle agli Istituti Tecnici Superiori (ITS) in base alle tabelle allegate al medesimo decreto dipartimentale.

Le risorse sono pari a € 32.734.436,00, di cui la quota del due per cento, pari a € 654.689,00 è riservata alle misure nazionali di sistema, ivi compresi il monitoraggio e la valutazione, gestite direttamente dal MIUR. Le risorse restanti  pari a € 32.079.747,00, anche tenendo conto dei percorsi finanziati negli anni precedenti e non attivati, sono ripartiti sulla base dei criteri definiti dagli accordi in Conferenza Unificata del 2014 e del 2015 e confermati dal Decreto Ministeriale 63 del 14 luglio 2020 (non ancora pubblicato):

  • Il 70% delle risorse è ripartito a livello regionale con riferimento al numero degli studenti ammessi al secondo e al terzo anno e al numero degli studenti ammessi all’esame, nell’anno precedente, al netto del numero del valore soglia dei diplomati dei percorsi valutati che hanno avuto un risultato inferiore a 50 punti
  • Il restante 30% è ripartito a titolo di premialità agli ITS in relazione ai corsi conclusi da almeno un anno, con riferimento anche ai risultati delle azioni di monitoraggio e valutazione, espletate con il sostegno e il coordinamento del Tavolo Tecnico nazionale paritetico appositamente costituito.

Nella tabella che segue le risorse assegnate a ciascuna Regione

Regione

Importo contributo ministeriale

ABRUZZO

845.701,00

BASILICATA

51.944,00

CALABRIA

365.870,00

CAMPANIA

868.737,00

EMILIA ROMAGNA

2.783.961,00

FRIULI VENEZIA GIULIA

1.724.086,00

LAZIO

1.724.151,00

LIGURIA

1.480.517,00

LOMBARDIA

6.657.747,00

MARCHE

620.438,00

MOLISE

83.563,00

PIEMONTE

2.893.215,00

PUGLIA

2.706.761,00

SARDEGNA

458.722,00

SICILIA

959.441,00

TOSCANA

1.816.534,00

UMBRIA

900.764,00

VENETO

5.137.595,00

TOTALE

€ 32.079.747,00

Resta fermo l'obbligo di cofinanziamento delle Regioni ai piani triennali di attività degli istituti tecnici superiori per almeno il 30 per cento dell'ammontare delle risorse statali assegnate a ciascuna di esse.

In base a quanto previsto dalla Legge di bilancio 2020, a partire dall'anno 2020, con frequenza biennale, sono attualizzati, anche ai fini dell'istituzione di nuovi istituti tecnici superiori o dell'eventuale accorpamento di quelli già istituiti:

  • gli standard organizzativi delle strutture e dei percorsi degli istituti tecnici superiori
  • i criteri di valutazione dei piani di attività realizzati, con particolare riferimento agli esiti occupazionali dei giovani specializzati e alla rispondenza alle esigenze di innovazione tecnologica e organizzativa delle filiere produttive a vari livelli territoriali.

Ricordiamo, infine, che ulteriori 15 milioni di euro saranno finalizzati per le spese per la infrastrutturazione di sedi e laboratori coerenti con i processi di innovazione tecnologica 4.0.