FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3897898
Home » Attualità » Europa e Mondo » Basta con la repressione antisindacale in Turchia!

Basta con la repressione antisindacale in Turchia!

Manifestazione telematica internazionale di sostegno ai sindacalisti turchi.

23/11/2012
Decrease text size Increase  text size

Il 13 dicembre prossimo ci sarà un altro processo contro 15 sindacalisti turchi, tra questi tre donne,  tra le quali GuldaneErdogan del sindacato dell’istruzione democratico e interetnico Egitim Sen, in arresto dallo scorso 13 marzo con l’accusa di avere partecipato ai preparativi dell’organizzazione della giornata della donna per  lo scorso 8 marzo. 

Negli ultimi anni sono stati molti i processi e gli arresti contro gli attivisti e i dirigenti sindacali dell’Egitim Sen: il 28 ottobre 2011 in 25 sono stati condannati a 6 anni e 5 mesi e il 25 giugno scorso in 71 sono stati tradotti in arresto. Ad oggi 66 sindacalisti di cui 28 dell’Egitim Sen sono in stato di detenzione in Turchia.

Contro questi arresti l’Internazionale dell’Educazione, di cui l’Egitim Sen e la FLC CGIL fanno parte, ha indetto una manifestazione di solidarietà “telematica” a cui tutti possono partecipare cliccando qui e compilando l’apposita mascherina nel riquadro rosso. In tal modo verrà inviata una lettera al primo ministro turco in cui si chiede la liberazione dei sindacalisti e si stigmatizzano le persecuzioni nei confronti del movimento sindacale turco.

Invitiamo caldamente tutti gli iscritti alla FLC CGIL a partecipare alla manifestazione telematica di solidarietà.