FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3912407
Home » Attualità » Bonus 80 euro: indicazioni operative da NoiPA

Bonus 80 euro: indicazioni operative da NoiPA

Sul portale NoiPA saranno implementate le funzioni per la rinuncia all’attribuzione del beneficio.

27/05/2014
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Col messaggio n. 59/2014 il sistema NoiPA integra la precedente nota n. 53/2014 e fornisce indicazioni operative sull’applicazione dell’art. 1 del DL 66/2014 in materia di riduzione del cuneo fiscale per i lavoratori dipendenti, tenuto conto anche delle indicazioni contenute nella Circolare n. 8E del 28 aprile 2014 dell’Agenzia delle Entrate.

A breve sarà anche implementata un’apposita funzione ‘self service’ per comunicare l'eventuale rinuncia da parte dei lavoratori all’attribuzione del beneficio. Tale informazione  sarà visualizzabile sul portale tramite la funzione ‘Dati generali’ del menù ‘Riepilogo dati’ dell’applicazione ‘Gestione stipendio’.

Per il personale supplente saltuario della scuola, destinatario esclusivamente di retribuzioni occasionali, il sistema ha provveduto comunque all’erogazione del bonus, fermo restando che, sarà possibile richiedere in modalità self service la non applicazione del beneficio.

Chi effettua la rinuncia potrà chiedere tramite il proprio ufficio il recupero delle somme già erogate. In tal caso, il recupero delle somme già corrisposte sarà effettuato con il conguaglio fiscale di fine anno o dichiarazione dei redditi.

 Il sistema comunicherà mensilmente ai beneficiari, nella pagina privata del portale NoiPA, nella sezione “Le mie notifiche”, “avvisi per la mensilità di maggio” il reddito previsionale, su cui è determinato l’importo del bonus. La stessa comunicazione verrà data a chi il bonus non è stato corrisposto, nonostante il reddito presunto sia inferiore a 26.000 euro, l’imponibile indicato dal dipendente o certificato nel CUD 2014 (redditi 2013), considerato ai fini della determinazione del reddito previsionale, risulta superiore a tale limite.

Per il calcolo del beneficio viene preso il reddito previsionale 2014, la cui determinazione avviene utilizzando il reddito imponibile lordo, determinato sulla base dei dati a disposizione dei sostituti d’imposta. Il credito spettante al lavoratore è su base annua e deve essere rapportato alla durata, eventualmente inferiore all’anno, del rapporto di lavoro, considerando il numero dei giorni lavorati nell’anno.

NoiPA sta procedendo anche a ulteriori interventi per l’aggiornamento delle informazioni a sistema con l’imponibile certificato sul CUD 2014 (redditi 2013). Tali interventi saranno effettuati prima della prossima emissione della rata di giugno, prevista per il 30 maggio prossimo.

In fase di conguaglio fiscale di fine anno sarà rideterminata l’effettiva spettanza del credito fiscale in base al reddito complessivo e ai giorni lavorati. Per il personale supplente e saltuario, per il quale il sistema NoiPA non procede a effettuare conguaglio fiscale, il recupero potrà essere effettuato tramite la dichiarazione dei redditi.

Sulla Home page del portale NoiPA si può visualizzare il “flash del mese Bonus Irpef”, che fornisce delle spiegazioni riassuntive.