FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3947434
Home » Scuola » Il CSPI sulla proposta di decreto relativo ai criteri per lo svolgimento dell’Alternanza Scuola Lavoro ai fini dell’ammissione all’esame di Stato

Il CSPI sulla proposta di decreto relativo ai criteri per lo svolgimento dell’Alternanza Scuola Lavoro ai fini dell’ammissione all’esame di Stato

Il parere del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione approvato nel corso dell’adunanza plenaria del 29 maggio 2018.

01/06/2018
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Il CSPI, nella riunione del 29 maggio 2018, è stato chiamato ad esprimere il proprio parere in merito al decreto che definisce i criteri concernenti lo svolgimento dell’Alternanza Scuola Lavoro (ASL) da parte dei candidati interni ai fini dell’ammissione all’esame di Stato e i criteri per lo svolgimento delle attività di ASL da parte dei candidati esterni.

Il CSPI ha già affrontato questo tema in occasione del parere espresso sulla Carta dei diritti e doveri degli studenti in ASL e già in quell’occasione aveva sollecitato il Ministro “a valutare ed affrontare la forte ricaduta sull’organizzazione delle istituzioni scolastiche” che comporta questa innovazione introdotta con la legge 107/2015.

Il CSPI, ritenendo opportuno promuovere nella comunità educante una riflessione ancora più ampia sul tema dell’ASL, ha deciso di promuovere un proprio parere autonomo che affronti l’insieme della materia.

Nel frattempo il Consiglio non può fare a meno di evidenziare come alcuni elementi dell’ASL così come attualmente attuata, come l’obbligatorietà del percorso e la conseguente inderogabilità del monte ore ai fini dell’ammissione all’esame di Stato, determinino nel decreto in discussione la presenza di criticità ed incongruenze che sono state puntualmente evidenziate nell’esame dei singoli articoli e di cui si chiede il superamento.

Ad es. rispetto all’art. 3 il CSPI ha evidenziato la necessità di riaffermare che debba essere la scuola ad avere la piena responsabilità della progettazione dell’ASL in quanto attività didattica inserita nel PTOF e che la collaborazione con i soggetti ospitanti (imprese, enti, ecc) debba essere riservata alla mera definizione dei percorsi personalizzati e non può riguardare il progetto della scuola.

Un altro importante rilievo è stato mosso dal CSPI all’art 4. del decreto laddove si parla di valutazione dei percorsi di ASL. Il Consiglio ha evidenziato che il percorso di ASL, trattandosi di una metodologia didattica afferente a più discipline del curriculo, non possa essere oggetto di una specifica valutazione negli scrutini finali ed intermedi.

Il CSPI ha approvato il parere all’unanimità.

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI