FLC CGIL
Referendum CGIL il lavoro è un bene comune

https://www.flcgil.it/@3810093
Home » Scuola » Il Coordinamento estero invita i lavoratori a partecipare allo sciopero generale del 18 ottobre

Il Coordinamento estero invita i lavoratori a partecipare allo sciopero generale del 18 ottobre

Il Coordinamento internazionale e le sezioni della CGIL-Scuola operanti all’estero invitano il personale in servizio nelle istituzioni scolastiche all’estero ad associarsi alla mobilitazione nazionale della CGIL contro l’attacco ai diritti dei lavoratori e contro il tentativo di smantellamento di fondamentali capisaldi dello stato sociale

11/10/2002
Decrease text size Increase  text size

Il Coordinamento internazionale e le sezioni della CGIL-Scuola operanti all’estero invitano il personale in servizio nelle istituzioni scolastiche all’estero ad associarsi alla mobilitazione nazionale della CGIL contro l’attacco ai diritti dei lavoratori e contro il tentativo di smantellamento di fondamentali capisaldi dello stato sociale. Le lavoratrici e i lavoratori operanti in questo settore avvertono anch’essi gli effetti deleteri di una politica di progressivo svuotamento e depauperamento della scuola pubblica italiana che ci allontana dagli standards di efficienza e qualità dei sistemi dell’istruzione europei. Gli stessi contenuti della legge delega, la cosiddetta riforma Moratti, appaiono a chi opera all’estero particolarmente negativi in quanto annullerebbero aspetti della scuola italiana che hanno rappresentato nel panorama europeo punti di assoluta eccellenza: l’organizzazione modulare della scuola elementare, l’integrazione dei portatori di handicap, l’unitarietà della scuola di base.

La CGIL-Scuola all’estero intende inoltre motivare la propria partecipazione allo sciopero richiamando e denunciando la politica di graduale disimpegno del governo rispetto alle iniziative scolastiche e culturali funzionanti in Europa e nel mondo. Risultano del tutto incerte ed aleatorie le risorse previste nella legge finanziaria per questo settore, mentre l’ ipotesi di riforma della Legge 153/71 attualmente all’esame del Ministero degli Affari Esteri, prevede esplicitamente l’azzeramento dell’organico del personale di ruolo in alcuni settori, in particolare nei corsi, e l’appalto definitivo di tali attività ad enti gestori di natura privatistica.

Roma, 11 ottobre 2002

Tag: sciopero

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Nei prossimi giorni potrai firmare
per il referendum abrogativo.

APPROFONDISCI