FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3966989
Home » Scuola » Formazione Professionale » Formazione professionale, continua la trattativa per il rinnovo del CCNL 2011-2013. Firmato Accordo ponte 2023

Formazione professionale, continua la trattativa per il rinnovo del CCNL 2011-2013. Firmato Accordo ponte 2023

Continua la trattativa per il rinnovo del CCNL della formazione professionale scaduto nel 2013.

08/03/2023
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Il negoziato, che dura da tre anni, è già complesso per le forti differenze territoriali introdotte dalla riforma costituzionale del titolo V e rischia di complicarsi ulteriormente a causa della proposta di legge del Governo sull'autonomia differenziata. Ciò nonostante, in parallelo alla trattativa contrattuale, è stata avviata una interlocuzione con il Coordinamento delle Regioni per chiedere che queste garantiscano pari opportunità agli studenti, prevedano finanziamenti omogenei e norme che favoriscano la contrattazione nazionale, evitando fenomeni di dumping e vigilando sulla qualità degli enti attraversi meccanismi più rigidi di accreditamento.

Dati i tempi di questa trattativa, la cui conclusione non è imminente, le Parti datoriali e sindacali – FORMA, CENFOP e FLC CGIL, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA RUA, SNALS CONFSAL - hanno condiviso, lo scorso 27 febbraio c.a., di addivenire ad un Accordo ponte che, per il solo anno 2023 e nelle more della prosecuzione della trattativa, prevede che gli enti eroghino una somma una tantum di 400 euro sotto forma di welfare aziendale o di contribuzione su fondi pensionistici.

L’accordo, che integra i trattamenti economici già in vigore, prevede l’attivazione di una coda contrattuale di II livello per la definizione di tempi e modalità per l’erogazione dei 400 euro, che deve chiudersi entro il 28 aprile 2023.

In assenza di accordo regionale o aziendale il/la dipendente potrà chiedere l’erogazione dei 400 euro direttamente al proprio datore di lavoro nelle modalità e nei tempi previsti dall’accordo: 250 euro entro dicembre 2023 e i residui 150 euro entro il 15 gennaio 2024.

Sono esentati temporaneamente da tale obbligo gli enti che, in seguito alla dichiarazione di stato di crisi, nell'anno in corso abbiano fatto o stiano per fare ricorso agli ammortizzatori sociali.

Le Parti hanno condiviso di aggiornare il testo contrattuale alla normativa del lavoro vigente. 

Le delegazioni trattanti di parte datoriale e di parte sindacale si sono riconvocate il 20 aprile 2023 per proseguire la trattativa per il rinnovo del CCNL FP affrontando gli aspetti economici (livelli tabellari) e organizzativi. 

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI